Arte di strada in Venezia

La street art colpisce ancora il quartiere Venezia. Ecco le recenti opere apparse sui muri del rione

di gniccolini

Un vero e proprio museo a cielo aperto. Se non apre il museo civico da tanto tempo promesso e da tanto tempo in “working progress” in piazza del Luogo Pio ecco che ci pensano gli artisti a colorare, dipingere, scolpire e appendere per le vie della Venezia. Ecco che sui muri del quartiere spuntano fogli A4 e manifesti attaccati ai muri di un gruppo artistico denominato “Sto*disegnando”. Un collettivo d’arte, di cui fa parte anche una nostra concittadina, che ha il suo fulcro a Milano ma non disdegna, come in questo caso “raid artistici” in altre città. Accanto a “Sto*disegnando” ecco che appare un altro gruppo di artisti che utilizzano la strada come tele e piedistalli: “Ubran Solid”.  Di questi artisti del nord italia sono invece le installazioni che “escono” dai muri di via delle street art (2)Acciughe: un volto che emerge da una tv e un maxi orecchio. Sculture di gesso “fresche fresche” che hanno adornato la Venezia in queste ultime ore.
Non è la prima volta che lo storico quartiere di Livorno si trasforma in vetrina per artisti. Ci furono le scarpe volantilegate ai fili della luce, ci fu l’artista “del cuoricino” e dei “palloncini” Exit, venne Clet a dipingere qualche cartello stradale per non parlare dei murales sul muro di legno di piazza del Luogo Pio. Insomma la Venezia si dimostra un ottimo teatro dove dar libero sfogo all’arte. E se davvero venisse istituito dall’amministrazione comunale un luogo in Venezia per l’arte libera? Voi cosa ne pensate?
Dite la vostra lasciando un commento sotto all’articolo.

Riproduzione riservata ©