“Uniti rimarremo in serie B”

Mediagallery

La sconfitta contro il Trapani (clicca qui) è costata cara a Panucci. Spinelli infatti ha deciso per l’ennesimo ribaltone in panchina. Via l’allenatore richiamato dopo la fallimentare gestione Mutti e al suo posto ecco Colomba. Una vecchia conoscenza per l’ambiente amaranto visto che è stato il primo tecnico del ritorno in serie A dopo oltre mezzo secolo. Allora la sua avventura non durò molto visto che venne cacciato a metà campionato per far posto a Donadoni. A lui ora spetterà il difficile compito di condurre la squadra alla salvezza.
Il direttore sportivo Franco Ceravolo spiega i motivi di questa decisione: “C’era bisogno di dare una svolta. I risultati sono stati contrari e dovevamo cambiare. Mandiamo il nostro ringraziamento al mister che era qui ed ora ripartiamo con Franco Colomba. Da oggi tutti insieme a lui per tirarci fuori da questa situazione”. Poi, la parola è per il rientrante mister: “Mi fa piacere essere tornato a Livorno. Questa è una piazza che merita altri palcoscenici e tanto entusiasmo. Quando arrivai qui più di dieci anni fa, la serie A mancava da 55 anni e c’era una grande euforia. Ora non è così per i risultati ed il campionato, ma la squadra deve essere una fede per tutti e quindi si deve essere sempre al fianco dei propri colori, in questo caso dell’amaranto. Tutti insieme dobbiamo lottare per raggiungere il nostro obiettivo: che significa salvezza in B. E’ necessario ricompattarsi per arrivare al traguardo. E’ importante tenere presente che non sarà un obiettivo facile da raggiungere, ma adotteremo tutte le mosse che saranno necessarie per farcela”. Poi alle domande sul suo rientro al Centro Coni: “Ringrazio il presidente ed il direttore per l’opportunità che mi hanno dato; ho tanta voglia di campo, di combattere per il bene del Livorno. Già le gare con la Pro Vercelli ed il Vicenza saranno scontri diretti importanti, ma noi dovremo cercare di fare punti sempre senza fare troppi calcoli. In dieci gare si può sbagliare poco o nulla. Ci vorrà poca bellezza e molta praticità. Sono sicuro che tutti i giocatori faranno la loro parte, ieri abbiamo fatto un bell’allenamento. Del gruppo conosco già Luci, Vantaggiato e Jelenic perché li ho allenati in passato. Ripeto, sarà importante restare sempre tutti uniti”.

Riproduzione riservata ©