Ceccherini e Lambrughi saltano il Varese. Siligardi in forte dubbio, rebus difesa

Mediagallery

La sconfitta con il Bari (clicca qui per leggere) ha portato in dote un bollettino medico da mani nei capelli: Ceccherini, Lambrughi e Siligardi infatti saranno costretti a saltare la partita di martedì con il Varese. Qualche piccola chance c’è per il trequartista, ma è veramente ridotta ad un lumicino. Se a questo aggiungiamo anche la squalifica di Emerson ecco che per Gautieri i problemi non mancano. Soprattutto in difesa dove il tecnico dovrà inventarsi qualcosa.

Gli infortunati – Lambrughi ha alzato bandiera bianca dopo neanche un quarto d’ora. Siligardi è stato costretto a uscire per uno scontro con Calderoni mentre Ceccherini ha resistito soltanto un tempo. Sprecare tre cambi per infortunio non è proprio il massimo della vita, specie se dopo tre giorni sei di nuovo in campo. Partiamo dai difensori: il terzino sinistro ha riportato un problema muscolare al polpaccio mentre il “Cecche” all’adduttore. Oggi, 22 settembre, saranno sottoposti ad accertamenti, ma la loro presenza con il Varese è impossibile. Così come lo sarà, salvo miracoli, con l’Avellino. Siligardi invece ha riportato un trauma contusivo al ginocchio. Nulla di cui preoccuparsi, ma vista la sua fragilità fisica probabilmente verrà tenuto a risposo martedì in vista della prossima giornata.

La difesa – Con Lambrughi e Ceccherini out per infortunio ed Emerson squalificato, restano veramente pochi elementi a disposizione di Gautieri. La sua difesa a quattro avrà gli uomini contati. Scontato l’esordio dal primo minuto del giovane Gonnelli che andrà ad affiancare Bernardini. Sulla corsia sinistra maglia da titolare per Gemiti (sostituto naturale di Lambrughi) mentre a destra c’è un grande punto interrogativo. Maicon al momento è stato visto soltanto in tribuna a causa di una condizione fisica tutt’altro che ottimale. Improbabile quindi che venga gettato nella mischia dal primo minuto. A Bari, Gautieri è stato costretto ad adattare Moscati e non è escluso che ripresenti il giovane come terzino destro.

Gli altri – Per fortuna a centrocampo ci sarà il ritorno di Djokovic che ha scontato il turno di squalifica. Tornerà al suo posto affianco sicuramente di Mosquera e Biagianti che avrà una maglia da titolare. La speranza è che la sua prova sia migliore rispetto a quella di Bari. In attacco sicuri Galabinov e Cutolo così come lo dovrebbe essere Belingheri in ballottaggio con uno tra Surraco e Jelenic. Vantaggiato al momento non ha ancora i 90 minuti nelle gambe.

Riproduzione riservata ©