“Così a rischio l’agibilità dello stadio”

di rcampopiano

Mediagallery

A margine del Road Show di Sky Sport a Livorno (clicca qui) è saltato fuori il delicato argomento relativo alle condizioni dell’Armando Picchi al centro, tra l’altro, nei giorni scorsi di un post Facebook di Nogarin (clicca qui) poco gradito alla società che ha preferito non commentare.
Durante la presentazione della serie B targata Sky, il giornalista Daniele Barone ha sollevato la questione stadi italiani, nettamente indietro rispetto a quelli degli altri campionati: “In serie B e C inglese o tedesca si vedono impianti più piccoli, ma sempre pieni. In Italia questo non succede”. Secca la replica di Panucci: “Gli stadi italiani fanno schifo”. Un messaggio chiaro che ovviamente non risparmia neanche l’Armando Picchi più volte al centro di polemiche per lo stato in cui è ridotto. E le parole del direttore generale Armenia non lasciano presagire nulla di buono: “La soluzione è lontana. Il messaggio scritto dal sindaco non è stato corretto. Al momento manca praticamente tutto a partire da uno stadio della fattibilità passando per un percorso tecnico. Servono cifre troppo alte e non possiamo sempre ristrutturare. Io penso che l’unica soluzione sia un impianto nuovo con dietro un progetto importante e con l’aiuto di privati. Anche perché l’anno prossimo il Picchi probabilmente non avrà l’agibilità per poter disputare gare di serie B o categoria superiore”.

Riproduzione riservata ©