Dionisi ha salutato i compagni, grande emozione al Coni. Con il Sassuolo record di reti come nel '47

Mediagallery

L’ultimo giorno di mercato ha portato in dote l’addio di Federico Dionisi. L’ex numero 8 amaranto ha dovuto prendere una decisione dolorosa: dire addio al Livorno pur di giocare (come Mazzoni, leggi qui l’intervista). In pochi si sarebbero aspettati questa decisione anche perché “Chico” è uno dei personaggi simbolo di questa squadra. La sua partenza per il Portogallo non era prevista e la conferma è data dal fatto che al suo posto non è arrivato nessuno. Ieri, 3 settembre, il giocatore prima è passato allo stadio a ritirare i suoi effetti personali, dopo è passato dal centro Coni di Tirrenia a salutare i compagni. Una scena davvero toccante con Dionisi visibilmente emozionato. Non è facile per lui abbandonare quella che di fatto era diventata una seconda casa.

Il record – Per la squadra amaranto grazie al 4-1 do Sassuolo è stato eguagliato il punteggio di vittoria esterna con più ampio margine, tre reti di scarto, in serie A dall’istituzione del girone unico  (1929/30) ad oggi. Quella del 2013/14 per il Livorno è la 19a partecipazione alla serie A (dal 1929/30) e l’unico precedente con un punteggio vittorioso con tre reti di vantaggio si riferisce alla stagione 1946/47. Il 25/5/47 ci fu la vittoria, al “Grezar”, in casa della Triestina per 3-0 (doppietta di Raccis e gol di Stua). In tempi recenti il Livorno in A, fuori casa, ha segnato 4 gol al Parma nel 2004/2005 (poker di Lucarelli che poi fu capocannoniere), ma la partita fu persa per 6-4.

 

Riproduzione riservata ©