Goldoni, stasera sul palco i “musicisti del silenzio”. Grande successo per la Traviata “moderna”

Attenzione: cambiano gli orari di biglietteria al Goldoni

Mediagallery

Debutterà il 10 novembre, alle ore 21, al Teatro Goldoni di Livorno (con anche una matinée per le scuole mercoledì 11) la nuova tournée italiana dei “Mummenschanz, I musicisti del silenzio”, una compagnia-mito applaudita sui più importanti palcoscenici internazionali per la loro suggestiva forma d’arte che da oltre 40 anni affascina spettatori di ogni età e di ogni estensione geografica (tra le loro ultime esibizioni: Parigi, Berlino, Seoul, Emirati Arabi, poi saranno ancora a lungo negli USA, ecc.). Lo spettacolo, con la direzione tecnica  del livornese Dino “Chico” De Maio e dello svizzero Erik Sauge,  inaugura la sezione “Eventi” del Teatro Goldoni ed è realizzato in collaborazione con il Centro Artistico Il Grattacielo (leggi qui la recensione del nostro Massimiliano Bardocci su “La Traviata” andata in scena al Goldoni nei giorni scorsi).
Fantasia, libero gioco dell’intelletto e dell’immaginazione, sono gli ingredienti artistici dei Mummenschanz, narratori senza parole e maestri supremi nella magia del mimo, inarrivabili per la  straordinaria capacità espressiva del linguaggio  dei corpi e degli oggetti-maschere che essi stessi creano da semplici materiali riciclati o scartati dalla società. Pezzi di cartone, stoffa, tubi pendenti, bidoni, fili fluorescenti, diventano improvvisamente esseri animati e colorati, ciascuno con una propria storia o  sketch, in un susseguirsi di invenzioni e trovate che rimandano alla memoria le coinvolgenti azioni dei più grandi clown. Dal silenzio prenderanno così forma ombre e corpi-oggetto, capaci in ogni momento di cambiare aspetto e diventare qualsiasi cosa con risultati divertenti ed imprevedibili, capaci di emozionare attimo dopo attimo.

Fondata a Parigi nel 1972 da Bernie Schürch e Andres Bossard, in collaborazione con Floriana Frassetto, la compagnia Mummenschanz nacque da un progetto artistico fortemente sentito dal trio originario in seguito a intensi anni di studio e di sperimentazione nell’ambito del mimo e della danza. In quegli anni il trio offrì un’alternativa significativa non soltanto al lunare Pierrot, ma anche alla espressività della danza classica. Attraverso un dispositivo assolutamente moderno, fu sviluppato uno spettacolo unico nel suo genere attraverso un lavoro creativo capace sempre di aggiornarsi e rinnovarsi, con quelle strane creature senza tempo, dalle forme incredibili e colorate che irrompono sulla scena facendo a gara tra loro per incantare gli spettatori. Puro linguaggio dell’amore, del visuale, poetico, sarà a Livorno e poi a Firenze il 14 e 15 novembre, uniche tappe per la Toscana, per spostarsi poi nelle prossime settimane tra il nostro paese, la California, la Germania e la Francia, sicuri di essere sempre percepiti e capiti per quello che più intimamente sono: i musicisti del silenzio.

Biglietti ancora disponibili presso il botteghino del Teatro Goldoni (tel. 0586-20.42.90) che da martedì 10 novembre osserverà il nuovo seguente orario: martedì e giovedì ore 10-13, il mercoledì’, venerdì e sabato ore 17-20; prezzi € 23 ed € 25, loggione € 18.

Il PARCHEGGIO ODEON, ancora per la giornata di oggi, regalerà ai suoi abbonati un coupon valido per l’acquisto del biglietto per lo spettacolo dei Mummenschanz a soli 15,00 Euro. Per info clicca qui!

 

Riproduzione riservata ©