Ruggeri: “Basta. Parliamone in consiglio”

Mediagallery

Un preoccupato Marco Ruggeri (Pd) ho scritto una lettera alla presidente del consiglio comunale Giovanna Cepparello per chiedere l’urgente convocazione della conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari riguardo i ritardi nella nomina della giunta (leggi qui del caso Corradini, l’assessore rimasta in carica solo 24 ore).

Ecco la lettera integrale:

Cara Presidente,
Le scrivo perché insieme ai colleghi del gruppo assistiamo con un misto tra sconcerto e preoccupazione, alle vicende riportate dagli organi d’informazione, sulla formazione della Giunta della città.
Alla prima seduta del Consiglio, il Sindaco ci ha annunciato la nomina del Vice. Pur essendo discutibile che sia completa la giunta a due, ci sono sentenze del Consiglio di Stato in proposito, abbiamo lasciato correre auspicando che, come riferito in aula dal Sindaco, da li a poche ore il governo della città sarebbe stato completato. Invece è andata molto diversamente: non sono bastate poche ore, ma solo dopo un giorno ne ha annunciati altri due, per poi sfiduciarne una dei due il giorno seguente. Mi pare ce ne sia abbastanza per chiedere che il Consiglio Comunale sia informato di quello che accade.
Pertanto, pur non volendomi avvalere, per adesso, né dell’articolo 15 comma 2 lettera c del regolamento, né dell’articolo 19 comma 4 lettera a dello Statuto, Le chiedo di convocare quanto prima la conferenza dei presidenti dei gruppi, per valutare forme e modi con cui il Consiglio si possa riunire per avere debite comunicazioni dal Sindaco su quello che sta accadendo.
Mi permetto di chiederLE fin da subito di sollecitare il rispetto dei tempi e, se possibile l’anticipazione, della presentazione in aula delle linee programmatiche relative alle azioni e ai progetti da realizzare nel corso del mandato. Su questo lo Statuto, articolo 50 comma 1, indica un tempo massimo di 60 giorni dalle elezioni, ma credo che se l’approccio è simile a quello della presentazione della Giunta in Consiglio, è bene chiarirsi per tempo.
La sollecito inoltre, non essendoci alcuna correlazione con la nomina degli assessori, a procedere il più rapidamente possibile all’insediamento delle commissioni, in maniera da rendere il Consiglio pienamente operativo e in grado di affrontare le problematiche della città.
Temi che richiedono il nostro immediato lavoro ce ne sono molti, Le segnalo che a quanto risulta dalla stampa, il 15 Luglio si terrà un importante Comitato Portuale sul futuro della Porto di Livorno 2000. Non ho certo bisogno di ricordarLE l’importanza di questa scelta per il futuro del Porto di Livorno, pertanto Le chiedo fin da ora di prevedere, in accordo con il Sindaco, linee programmatiche depositate o no, giunta terminata o in costruzione, un’apposita seduta del Consiglio Comunale, per capire con quali intendimenti il Sindaco parteciperà a tale Comitato Portuale e consentire al Consiglio di formulare i propri indirizzi. Il compito di indirizzo e controllo, insieme alle competenze sul bilancio sono infatti le principali prerogative della nostra Assemblea elettiva. RingraziandoLa per l’attenzione, resto in attesa di un Suo cortese riscontro e Le porgo i più cordiali saluti.

Marco Ruggeri (pres. Gruppo PD)

Riproduzione riservata ©