M5S: “No ad alleanze, sì al voto libero”. La festa in Venezia

Mediagallery

E’ partita a pieno la rincorsa verso la data dell’8 giugno che sta tenendo con il fiato sospeso gli elettori livornesi (leggi qui il resoconto della festa in Venezia). Per la prima volta la nostra città al ballottaggio, il Pd sotto al 50% e un Movimento 5 Stelle che scalpita e crede in una “Parma bis”. E sul blog “pentastellato” livornese non tardano i ringraziamenti ai 16mila elettori e indicazioni ben precise in vista dello scontro a due con Ruggeri.
“Come Movimento 5 Stelle ringraziamo di cuore tutte le livornesi e tutti i livornesi che, con il loro voto, hanno permesso al nostro candidato Filippo Nogarin di andare al ballottaggio – si legge su www.livorno5stelle.it – Per Livorno è un evento storico perché, dopo quasi 70 anni ininterrotti di governo cittadino di Pci,Pds, Ds, Pd, c’è la possibilità che il vento del cambiamento soffi con forza sulla nostra città.
Leggiamo che esponenti di alcune forze politiche hanno deciso di dare, in vista del ballottaggio, indicazione di voto a favore del nostro candidato”.
Nessuna alleanza. “Ribadiamo che il Movimento 5 Stelle non cerca (né tanto meno chiede) apparentamenti e alleanze con nessuna forza politica – scrivono sul blog i sostenitori di Nogarin – Il nostro appello ad allearci solo con i cittadini non è però vuota retorica, non intendiamo chiuderci nell’autoreferenzialità e nell’autosufficienza. La nostra selezione pubblica (clicca qui per saperne di più) per la giunta comunale, infatti, va avanti: abbiamo ricevuto moltissimi curriculum vitae e contiamo di riceverne altri, perché vogliamo che la prossima giunta sia realmente all’altezza della sfida che la nostra città ha davanti. Vogliamo che il voto dell’8 giugno sia libero e consapevole, al di là degli ordini di scuderia”.

Riproduzione riservata ©

Photogallery