“Esselunga apre grazie a noi dopo tredici anni, 200 posti”

Mediagallery

di Letizia D’Alessio

L’annuncio è arrivato durante la conferenza di fine anno del sindaco e della sua giunta (nella foto di Simone Lanari e leggi qui tutto il resoconto della conferenza di fine anno). Esselunga aprirà a Livorno. Più che un annuncio è una conferma visto che era stato lo stesso patron Caprotti in una intervista a rivelarlo: “Abbiamo raggiunto l’accordo e ho già provveduto a informare la Regione. Sono stati necessari 13 anni e una giunta 5 stelle perché Esselunga riuscisse a sbarcare a Livorno”, ha detto Nogarin in conferenza. L’area scelta, 4mila metri quadri, è quella della ex Fiat in viale Petrarca. Il progetto prevede 200 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato e la possibilità per Esselunga di utilizzare il polo ortofrutticolo e il mercato ittico per l’approvvigionamento dei supermercati toscani. E i negozianti del quartiere Colline che si erano detti preoccupati? Verrà introdotta una moneta alternativa che potrà essere spesa soltanto nei negozi del quartiere.
Non c’è però ancora una data certa. Il progetto è già stato da analizzato dalla Regione, la quale ha dato un sostanziale appoggio, prevede anche la creazione di spazi verdi e di un parcheggio sotterraneo: “Esselunga per noi rappresenta una sfida – ha affermato il primo cittadino – perché se da un lato rappresenta una novità positiva per il consumatore, visto che porta una ventata di concorrenza destinata ad abbassare i prezzi in città dall’altro viene vista come una minaccia per la piccola distribuzione”. Tuttavia Nogarin ha tenuto a precisare che questo non avverrà: “ La nostra idea è quella – ha continuato il sindaco – di proporre un’insolita alleanza tra grande e piccola distribuzione con la soluzione di sostituire oppure di affiancare alle fidelity card una moneta locale (buoni sconto), la forma va ancora studiata nel dettaglio, stiamo cercando di approntarla con gli assessori, da spendere esclusivamente nei centri commerciali naturali e nei negozi del quartiere”.
In più Esselunga, secondo quanto ha riferito questa mattina, è interessata a realizzare proprio su Livorno un’attività di confezionamento di sfusi dalla filiera corta del Mercato Ortofrutticolo, che affianchi i prodotti della catena lombarda. “Anche il Mercato Ittico livornese rifornirebbe gli scaffali del nuovo centro commerciale che si avvia a divenire una novità assoluta nel mondo della grande distribuzione – ha concluso Nogarin – oltre che un’opportunità per quasi duecento persone, da assumere con contratti a tempo indeterminato esclusivamente provenienti dal comprensorio livornese”.
Tra i vari annunci fatti dal sindaco c’è anche quello di “trovare i fondi per abbattere il cavalcavia delle Terme del Corallo”.

 

Riproduzione riservata ©