Aamps, porta a porta in tutta la città entro il 2017. Finanza in Comune, prese carte dal 2012

Mediagallery

Blitz della Guardia di Finanza la mattina di martedì 5 aprile a Palazzo Civico e in contemporanea alla sede di Aamps in via dell’Artgianato (leggi qui – obiettivo porta a porta esteso a tutta la città entro il 2017). Le fiamme gialle sarebbero intervenute in Comune e nel quartier generale della partecipata per il filone di indagine che comprende gli ultimi 4 anni di gestione della partecipata: dal 2012 in poi. Tra i documenti richiesti dai militari anche tutta la documentazione relativa ad Aamps dal 2012 a oggi, comprendendo quindi le carte che riguardano l’assunzione dei 33 precari. È stata chiesta l’esibizione sia degli atti cartacei sia dei documenti informatici
I finanzieri hanno fatto irruzione al Picchianti intorno alle 9,30. Sempre verso la solita ora, un altro gruppo di inquirenti, si è portato nei corridoi di Palazzo Civico. Gli uomini della Finanza hanno chiesto di entrare all’interno della stanza del primo cittadino e dell’assessore al Bilancio Lemmetti (nella foto di Simone Lanari, accerchiato dai giornalisti in Comune). Quest’ultimo avrebbe rivelato che il periodo di indagine riguarderebbe anche fatti più recenti del biennio 2013-14.
Slittata di qualche decina di minuti la Commissione in programma questa mattina alle 9, proprio per permettere agli amministratori di fornire i documenti richiesti dagli investigatori con un decreto di sequestro.
L’indagine, coordinata dal sostitutuo procuratore Massimo Mannucci, al momento conta otto persone iscritte nel registro degli indagati. I capi di accusa sarebbero, a vario titolo, omissione di atti di ufficio, peculato e bancarotta.

 

Riproduzione riservata ©