Ciak, si gira… alle Terme

La Toscana Film Commission ha inserito le Terme del Corallo nel proprio database in modo che le produzioni televisive possano utilizzare la struttura come location

Mediagallery

Le Terme del Corallo continuano ad essere protagoniste. Dopo il grandissimo successo per la loro pulizia ad opera di volontari (clicca qui), ecco arrivare un’altra bella notizia. La Toscana Film Commission ha inserito le Terme nel proprio database in modo tale che produzioni televisive, autori indipendenti, fotografi ed artisti che abbiano necessità di scegliere contesti inusuali e affascinanti per le loro produzioni possano anche scegliere la struttura livornese.
Un’idea nata dall’associazione “Terme del Corallo onlus” che ha preso contatto con la responsabile e ha segnalato le Terme come sito importante da inserire. L’associazione ha compilato due formulari con la descrizione del bene, le caratteristiche, la data di costruzione, lo stile e le condizioni in cui versa, unitamente a delle fotografie. Dopo pochi giorni la risposta affermativa è arrivata e oggi, 3 maggio, le terme del corallo fanno parte della lista dei beni fruibili per questo utilizzo. Ovviamente questo rappresenta un palcoscenico importante per aumentare la visibilità nel mondo e sperare in possibili investitori. Da sottolineare come le compagnie televisive che utilizzeranno la location compenseranno in denaro, e questo costituisce la possibilità di ricevere altri fondi per contribuire al recupero della sala della mescita.
Chi fosse interessato ad usufruire del magnifico spazio a fini artistici può rivolgersi direttamente al sito www.toscanafilmcommission.it. Le domande saranno poi girate all’associazione “Terme del Corallo”, che farà da ponte con l’amministrazione, o direttamente agli uffici tecnici del Comune di Livorno.

Riproduzione riservata ©