Maltratta gli animali di casa, minacce e insulti (anche su Facebook) alla compagna per 6 anni: allontanato da casa

La vittima, dal 2007 sino alla data della denuncia (18 dicembre scorso) sottoposta ad atti di violenza fisica e morale, allontanato 57enne. E a Collesalvetti stesso provvedimento per un 37enne

Mediagallery

PICCHIATA E RAPINATA DAVANTI AL SUPERMERCATO – LEGGI QUI

Continua, senza soste, l’azione della polizia a contrasto della  “violenza di genere” e a tutela delle vittime di tali reati. La squadra mobile di Livorno (2° Sezione – Reati contro la Persona ), nel corso delle festività natalizie, ha dato esecuzione a due ordinanze di applicazione della misura del divieto di avvicinamento alla casa familiare con prescrizioni.
Il 28 dicembre è stata emessa a carico di M.M., livornese del ’56, residente in zona SS Pietro e Paolo. L’uomo, censurato, è stato indagato per i reati di maltrattamenti in famiglia perpetrati nei confronti della convivente R.A. livornese classe ’81. La vittima, dall’anno 2007 sino alla data della denuncia (18/12/2013) è stata sottoposta ad atti di violenza fisica e morale da parte dell’indagato, quali ripetuti e gravi maltrattamenti (estesi anche agli animali di casa: due gatti ed un cane), con continui insulti, minacce, percosse ed, in ultimo, continue telefonate ed offese sui social network.
Il  30 dicembre, invece, è stata data esecuzione di allontanamento a carico di R.G. nato a Napoli, classe ’76, residente in zona Collesalvetti. L’uomo, censurato, è stato indagato per i reati di: maltrattamenti in famiglia (art. 572, c.p.) e lesioni aggravate (582-585 c.p.) perpetrati nei confronti della ex convivente: F.M. nata a Livorno nel 1972. La vittima, dall’ottobre 2012 al giugno 2013, veniva sottoposta dall’indagato a continui maltrattamenti, quali lesioni personali, ingiurie e minacce di morte, spesso avvenuti in presenza dei figli minori della donna, avuti in un precedente rapporto. Sono stati allertati i servizi sociali competenti.

Riproduzione riservata ©