Cavalcavia, mini incidente, maxi ingorgo

Mediagallery

Nuovo incidente sul cavalcavia della stazione e conseguente maxi ingorgo in direzione nord. Stavolta si tratta di una persona caduta dallo scooter intorno alle 9.10 circa provocandosi un trauma facciale. Sul posto è sopraggiunta un’ambulanza della Misericordia di Livorno con medico a bordo che si è preoccupata di prestare i soccorsi al ferito. Il traffico verso i quartieri nord, Picchianti, Cisternino e Stagno è stato completamente paralizzato. Le auto sono state costrette addirittura a fare inversione di marcia per l’impossibilità di proseguire oltre. Si scorre fortunatamente nell’altra corsia quella che dalla Cigna porta a piazza Dante.
Non è la prima volta che accade. L’ultimo episodio è accaduto esattamente un mese fa (mercoledì 8 aprile) quando protagonista dell’incidente fu un’ambulanza con un paziente a bordo (clicca qui per leggere). Lo scooterista è stato medicato sul posto e poi portato in pronto soccorso dove di lui si sono presi cura i medici di turno.

Riproduzione riservata ©

16 commenti

 
  1. # luca1963

    Su quel cavalcavia la strada e’ stretta e gli scooter fanno zig zag tra le due corsie.Idem tra il cantiere ed il porto,si parano davanti alle auto in continuazione.

  2. # Rino

    É nova!!! E dovete andà Pianino o Duriii!!! E 35!!!

  3. # Andrea

    Chissà a San Paolo come chiamamo gli ingorghi di 20km che hanno tutti i giorni. Se 20 macchine in fila è un MAXI ingorgo, loro avranno i SUPER MEGA MAXI ingorghi…

  4. # Mario

    Quando si deciderà il comune a trovare una soluzione ??
    E’ l’unico accesso per la città zona nord e anche in caso di emergenze ci sono difficoltà per il passaggio
    ma l’assessore al traffico il giornale lo legge?

  5. # Vigile Urbano

    la Soluzione cario Mario sta nel rispettare il codice della strada.

  6. # 4luglio68

    A Livorno siete capaci di fare un ingorgo con 3 macchine!

  7. # indignato

    ma sicuramente con il nuovo sottopasso la situazione cambierà……
    ma andate a lavorare!

  8. # AnToNIO

    Quando la smetterete di dire cose a caso? cosa dovrebbe fare il comune? invece di dare “fiato alla tastiera”…proponi qualcosa!!!!!

  9. # Igor

    Rino sai cosa,
    bisogna veramente darti atto che i tuoi commenti sono sempre molto variegati.

  10. # mej

    E naturalmente Rino era presente e ha visto tutto come sempre!

  11. # GIULIO

    Premessi gli auguri di pronta guarigione ai convolti,

    i CARI SCOOTERISTI si devono ricordare che esiste una DOPPIA STRISCIA CONTINUA, che ai tempi a scuola guida ti dicevano “fate conto che ci sia un muro in mezzo alla strada”.

    Invece, sono più dalla parte opposta che nella loro carreggiata. Poi è ovvio che succedano incidenti.

  12. # Stingary

    Gli scooter dovrebbero abolirli per decreto….

  13. # Mario

    gli ingorghi non li risolvi con il codice della strada ! sono le infrastrutture che non sono piu adeguate !

  14. # ormeggio

    I motorini e biciclette non rispettano mai e dico mai!!! Il codice della strada sorpassano sempre a destra!! Passano sulla doppia striscia continua sopratutto il viale Italia le bici viaggiano sui marciapiedi e i pedoni devo scendere maleducati incivili prepotenti poi se si fanno male,, poverini

  15. # AnToNIO

    …almeno grazie a Rino,teniamo il conto degli incidenti

  16. # bruno gori

    Andate a vedere come si comporta chi viaggia sulle due ruote.PS. La strada e’ stretta.E’ la sola per entrare in citta’ Un PREMIO NOBEL ha istituito il senso unico in uscita in via delle Sorgenti in uscita.Spero che glielo facciano restituire-

I commenti sono chiusi.