Unicoop festeggia 70 anni. Il 6 assembela dei soci

70 anni di storia di un'impresa nata nel 1945 dal bisogno e dallo spirito di solidarietà. Assemblea il 6 marzo, alle ore 16, nella sala Arci La Rosa

Mediagallery

Buon compleanno Unicoop Tirreno! Da ‘La Proletaria’ a ‘Unicoop Tirreno’: 70 anni di storia di un’impresa nata nel 1945 dal bisogno e dallo spirito di solidarietà, cresciuta grazie al lavoro e alla passione di soci e dipendenti. 26 febbraio 1945. A Piombino nasce “la Proletaria”: sulle macerie della guerra si apre il primo spaccio Coop dentro l’acciaieria. I 30 soci – diventati 3000 in un mese – volevano soddisfare, senza intermediari, i loro bisogni di prodotti di qualità alle più convenienti condizioni. Oggi Unicoop Tirreno, con gli  oltre 900mila soci e circa 6000 dipendenti, è diventata una delle 9 grandi cooperative di consumatori in Italia, con un fatturato di oltre un miliardo di euro. Tante occasioni per festeggiare questo importante traguardo: incontri, dibattiti e concerti. A febbraio un’iniziativa commerciale dedicata ai nostri soci. Acquistando due prodotti a marchio Coop (tra i 70 inseriti nella promozione) si potrà usufruire di uno sconto del 70% sul secondo prodotto acquistato. Si tratta di prodotti alimentari a largo consumo (pasta, succhi di frutta, yogurt, formaggio, biscotti, confettura, bevande, prodotti per l’igiene della casa e della persona…) che saranno ben visibili all’interno dei negozi, adeguatamente segnatali con il logo del 70mo. (I volantini: Ipercoop Fonti del corallo, Supermercato La Rosa e Porta a Mare, Minimercati Incoop). Durante il corso di tutte le assemblee sarà presentato inoltre un breve video sulla storia della Cooperativa attraverso immagini fotografiche. L’assemblea a Livorno si svolgerà il giorno 6 marzo alle ore 16, presso la sala Arci La Rosa.

Le iniziative più istituzionali per la Cooperativa si terranno nei mesi di febbraio e marzo ed offriranno momenti di riflessione, di spettacolo e di musica, tutto all’insegna della memoria, dell’impegno e della solidarietà, cosa che si esprimerà in maniera concreta con la promozione ed il sostegno alla nascita, attraverso un apposito bando di selezione, di tre nuove cooperative di giovani, tre start-up in Toscana, Lazio e Campania. La Fondazione Memorie Cooperative organizza invece un’iniziativa sul ruolo delle donne come consumatrici, socie, dipendenti e dirigenti nella storia della Cooperativa con il coinvolgimento di studiosi e ricercatori.
Scendendo nel particolare delle iniziative, il 26 febbraio si parte da Piombino, dove al teatro Metropolitan il direttore Finegil Roberto Bernabò intervisterà il presidente della Cooperativa Marco Lami. L’intervista sarà preceduta da uno spettacolo realizzato dal Teatro dell’Aglio sulle tappe principali che hanno portato allo sviluppo della Cooperativa; alle ore 21 il concerto dei Nomadi offerto da Coop alla città che le ha dato i natali.
Il 5 marzo a Roma e il giorno successivo a Santa Maria Capua Vetere, in occasione delle Assemblee soci si svolgeranno altre celebrazioni all’insegna della memoria e dello spettacolo: a Roma, al termine dell’Assemblea della Sezione soci di Largo Agosta ci sarà un intervento del presidente Unicoop Tirreno, Marco Lami, e porterà la sua testimonianza Cecilia Strada, presidente di Emergency; a Santa Maria Capua Vetere il 6 marzo nel corso dell’Assemblea soci Area Vesuviana sarà presente il presidente Marco Lami e il fondatore di Libera don Luigi Ciotti.

Riproduzione riservata ©