Svs, al Picchianti la Sagra del Polpo

Mediagallery

di Ilaria Boldrini

Si terrà dall’ 8 al 17 agosto la sedicesima edizione della festa “Ballo Sotto le Stelle – Sagra del Polpo” che si svolgerà presso la sede Svs di Livorno Nord, zona Picchianti (leggi qui l’articolo sull’inaugurazione di un nuovo mezzo).
“Ormai è il terzo anno che abbiamo spostato la location della festa presso la sede di Via delle Corallaie – afferma la vice presidente dell’Svs Alessandra Mini – riscontrando un grande successo e un’attiva partecipazione da parte della cittadinanza”. La Vice Presidente ha poi sottolineato che saranno molti i volontari impegnati nell’evento, circa 60 ogni sera, mentre i proventi saranno destinati alla costruzione della futura nuova sede e costituiranno una fonte di sostentamento per le attività ordinarie della Pubblica Assistenza.
Fabio Cecconi, direttore della Svs, ha spiegato che la scelta della sede del Picchianti è legata alla necessità di ridurre i costi di gestione della festa, che, in tal modo, non necessita di altre strutture di accoglienza. La festa dell’Svs costituisce un’occasione importante di incontro con la cittadinanza per comunicare i servizi che l’associazione assicura per tutto l’anno. “I soldi che stiamo raccogliendo – ha dichiarato Fabio Cecconi – serviranno per attivare il progetto della nuova sede dell’Svs che sarà dislocata in Viale Boccaccio”.
La volontà di realizzare questa sede nasce dalla necessità di diminuire i costi di gestione delle tre attuali, dislocate in tre zone ‘chiave’ di Livorno, (sud, centro, nord) e per averne una unica, più funzionale e raggiungibile.
Francesco Cantini, responsabile della Centrale Operativa della Svs e della gestione dei volontari, ha fatto presente che l’evento costituisce un momento importante di aggregazione e di conoscenza sia tra il gruppo dei volontari che operano nell’Svs, sia per far avvicinare quelli della sezione giovanile, che possono così dare un contributo, partecipando ai servizi attivati durante le serate.
Piero Tomei, responsabile Fund-Raising della Svs di Livorno, lancia un appello alla stampa affinché venga incentivata la partecipazione di tutta la cittadinanza livornese. Ricorda inoltre che “la sagra del polpo per le sue caratteristiche tipicamente livornesi ha attratto, anche nelle scorse edizioni, numerose persone provenienti da tutta la Toscana”.
Simone Scateni, responsabile Ufficio Emergenze Svs, ha comunicato che, oltre al servizio ordinario alla cittadinanza e delle emergenze, “resteranno attivi i servizi estivi, come il pattugliamento delle colline livornesi per gli incendi boschivi e il servizio di ‘estate sicura’ che prevede attività costanti di sorveglianza della zona costiera”.
Questa festa, secondo gli organizzatori, contribuisce a rafforzare il rapporto tra cittadinanza e associazione. Costituisce infatti un momento importante e particolare di incontro e di condivisione, anche affettiva, tra i cittadini che hanno usufruito dei vari servizi ed i volontari. La festa si terrà tutte le sere dalle 19 fino a mezzanotte e prevede i servizi di ristorante, bar, ballo, lotteria, giochi per bambini. Il menù sarà gustoso ma molto semplice: pasta di mare, al ragù e al pomodoro, polpo ‘cacciuccato’, polpo e patate e alimenti alla brace. Sarà garantito inoltre il trasporto gratuito, sia per l’andata sia per il ritorno, a persone anziane non autosufficienti o disabili, tramite il servizio navetta che potrà essere richiesto telefonando alla sede dell’Svs.

Riproduzione riservata ©