San Ranieri, protagonisti i lumini livornesi

Mediagallery

Come ormai è tradizione da molti anni sarà la cereria Graziani a fornire i lumini che verranno accesi la sera del 16 giugno in occasione della Luminara di San Ranieri.
L’evento, che ogni anno attira l’interesse di turisti e cittadini, si svolge lungo le sponde del fiume Arno. Quasi 100.000 lumini vengono accesi sulle facciate dei palazzi situati sui lungarni pisani creando forme architettoniche suggestive. L’effetto è amplificato dal divieto di usare luci elettriche.
La serata si conclude con uno show pirotecnico lanciato dalle piattaforme galleggianti posizionate al centro del fiume. Uno vero spettacolo di luci e fuochi d’artificio. Gli speciali lumini forniti per l’evento sono stati studiati per garantire il migliore effetto. Si caratterizzano infatti per la speciale anima in carta che garantisce una fiamma viva e brillante per ben 12 ore. Per Mario Graziani, sesta generazione a gestire l’azienda di famiglia, è un grande onore contribuire alla Luminara di Pisa. Infatti, nonostante l’azienda spedisca i suoi prodotti in tutto il mondo, mantiene un forte attaccamento verso il territorio toscano. La storica cereria è stata fondata più di due secoli fa a Livorno e dal 2007 si è insediata a Lorenzana in provincia di Pisa. Mario Graziani fonda i principi della sua azienda sulla giusta combinazione di innovazione e tradizione, la continua ricerca va ad aggiornare quel patrimonio di competenze accumulato dalla tradizione bicentenaria della famiglia.
Adiacente alla fabbrica Graziani a Lorenzana, si trova lo spaccio aziendale CANDLEOUTLET, il più grande negozio di candele d’Europa, che si estende per 300 mq offrendo candele di ogni genere ai visitatori ma anche sul web con un vastissimo shop online di sole candele.

Riproduzione riservata ©