Sabato maxi festa per i 5 anni del Piccolo Birrificio Clandestino

Informazione pubblicitaria. Inizio alle 18 in via Nicolodi 40, Picchianti. Nel corso della festa si potrà gustare tutti i prodotti direttamente nel luogo di produzione e vedere come nasce una birra. Non mancate. Storia di un locale: dalla nascita ai numerosi premi

Mediagallery

In occasione della Notte Blu del 20 giugno (sabato), dalle ore 18 fino a notte inoltrata, si svolgerà il V compleanno del Piccolo Birrificio Clandestino. Sarà l’occasione per gustare tutte le birre direttamente nel luogo di produzione, in via Nicolodi 40 in zona Picchianti, con la possibilità di vedere come nasce una birra.
Per l’occasione, insieme alle birre artigianali, il piazzale del capannone sarà occupato dai maghi dello Street Food, quali Phil’s Slow American Smoker con i suoi hamburger, pulled pork e ribs, il Cacciukkobus che arriverà strombazzante con il suo carico di pesce alle 21 ed il PUB del PBC con i piatti tipici che l’hanno reso famoso e dalla musica dal vivo delle band Trio Montarbo e Riptide. Al compleanno si mangia , si beve, si ascolta!

Dalla nascita ai numerosi premi – Il Piccolo Birrificio Clandestino è il primo microbirrificio artigianale sorto nel comune di Livorno. Nato come brewpub  in via Solferino nel Dicembre 2010, nel quartiere storico della nostra città, con un solo fermentatore da 200lt e un piccolo impianto di produzione da 180lt, dopo pochi mesi è stato trasferito in un capannone di 250 mq raddoppiando le potenzialità di produzione e stoccaggio. Ma il successo avuto e la conseguente grande richiesta dopo 18 mesi hanno reso necessaria una nuova struttura più capiente. Ad Aprile 2014 è stato completato il secondo trasloco: attualmente può vantare un impianto da 1000 lt per cotta con un pacchetto di 8 fermentatori che arriva a 13000 lt di cantina utile. Vengono prodotte birre con grande passione artigianale e con l’impiego di ingredienti di assoluta qualità, con attenzione e cura verso ogni passaggio produttivo, in modo da ottenere un prodotto che unisca alla straordinaria piacevolezza una molteplicità di abbinamenti. La produzione vanta 14 etichette di birre ad alta fermentazione, per la maggior parte di ispirazione anglo-americana con un sapiente uso dei luppoli americani, le quali gli hanno permesso di distinguersi e farsi conoscere ed apprezzare a livello nazionale.

Ad oggi i premi principali vinti sono:
2011 1° classificata Birra dell’anno Unionbirrai categoria 6 Santa Giulia
2012 1° classificata Birra dell’anno Unionbirrai categoria 8 Montinera
2012 1° classificata Concorso on-line nazionale Brasseria Veneta Santa Giulia
2013 3° classificata Birra dell’anno Unionbirrai categoria 7 Riappala
2013 1° classificata Concorso on-line nazionale Brasseria Veneta Montinera
2014 3° classificata Birra dell’anno Unionbirrai categoria 8 Montinera
2014 Bottiglia Slow Food Guida alle birre d’Italia 2015 (alta qualità media della produzione in bottiglia)
2014 Grande Birra Slow Food Guida alle birre d’Italia 2015 Montinera
2014 Grande Birra Slow Food Guida alle birre d’Italia 2015 Riappala

Informazione pubblicitaria

Riproduzione riservata ©