In piazza XX “Cibo in Strada Show”

informazione pubblicitaria. Dal 13 al 15 maggio, in piazza XX Settembre, le specialità dello street food da tutto il mondo su iniziativa della Confcommercio. Inaugurazione alla presenza del vescovo, del sindaco e dell'assessore al commercio

Mediagallery

di Giulia Bellaveglia

Alla presenza del vescovo Simone Giusti, del sindaco Nogarin, dell’assessore al commercio Paola Baldari, è stata inaugurata la manifestazione “Cibo in strada show” che resterà in piazza XX Settembre fino a domenica 15 maggio, dalle 10 alle 23,30. Al taglio del nastro erano presenti la presidente regionale Anna Lapini e il presidente nazionale FIVA (Federazione Nazionale Venditori Ambulanti e su aree pubbliche) Giacomo Errico. Per il direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni “Cibo in strada show” fa parte di una strategia degli eventi con la quale la Confcommercio sta lavorando per attirare persone in centro e rivitalizzare il commercio cittadino. Sabato sera, dalle 18 alle 23, suonerà la band itinerante Gadjo Rom Collective. Le specialità gastronomiche regionali vanno dai conosciutissimi lampredotto, arancini, panini alla porchetta, arrosticini, piadine, olive ascolane, alle particolarissime bombette pugliesi, alle focacce umbre, e alle spianate modenesi. Tra le prelibatezze internazionali si passa dal Messico dei burritos e delle enchiladas, al Brasile e all’Argentina della carne alla griglia, al Regno Unito del fish and chips. E poi la Grecia di gyros e souvlaki, la Francia delle tipiche moules et frites, le cozze con le patate fritte. L’Olanda parteciperà con le poffertjes, le mini crepes della tradizione.

“La città deve essere viva, le saracinesche aperte – ha affermato il presidente del Centro Commerciale Naturale Piazza XX Settembre – Gli eventi portano le persone a uscire, a usare i negozi di vicinato. Il progetto fa parte di una serie di iniziative volte a riqualificare la piazza e a far riprendere ai commercianti della zona lo spirito di un tempo. Inoltre la manifestazione è molto importante dal punto di visto culturale e gastronomico perché propone un viaggio attraverso i cibi di tutto il mondo, dai paesi più piccoli a quelli più grandi, dalle nazioni alle regioni italiane”.

“Piazza XX è sempre stata un centro di aggregazione sociale e l’obiettivo di questi eventi, che sono molto contenta di appoggiare – ha commentato l’assessore al commercio Paola Baldari – è quello di portare i cittadini a rivivere la propria città come un tempo. Da parte del Comune di Livorno ci sarà tutta la collaborazione possibile”.

In conclusione il direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni ha spiegato che “questa è solo la prima di tappa, di una serie di iniziative che Confcommercio Toscana ha intenzione di intraprendere per portare a rivivere la città di Livorno. L’intento principale è quello di convincere i piccoli negozi del centro all’apertura domenicale in modo che il centro città sia sempre attivo. Siamo convinti che l’attività di strada porterà speranza a tutti i commercianti e li aiuterà a ritrovare la fiducia nelle proprie attività”.

informazione pubblicitaria 

Riproduzione riservata ©