Goldoni, premiati 8 talenti livornesi. I nomi

Mediagallery

Sono stati premiati al Teatro Goldoni “per aver valorizzato e promosso, con la propria attività, l’identità livornese” otto splendidi personaggi ognuno dei quali è stato ed è tuttora testimonial ideale del talento, creatività, passione, impegno professionale ed artistico, di cui la città è particolarmente ricca. Nella giornata in cui Livorno celebra la propria Patrona, la sera del 22 maggio, il Goldoni ha così reso un omaggio dal proprio palcoscenico a chi si è particolarmente distinto nei vari campi della musica, della pittura, delle arti in genere, ma anche nello sport, attraverso il Festival “Livorno al Centro”Arte e Cultura Livornese al Centro dell’attenzione. La kermesse, che si è articolata attraverso 30 spettacoli in 10 piazze della città, coinvolgendo oltre 200 artisti, centri commerciali naturali, negozianti, associazioni culturali e turistiche, con l’organizzazione e la direzione artistica di Riccardo Della Ragione, è stata così conclusa dall’Assessore alla cultura Serafino Fasulo insieme al direttore del Teatro Goldoni Marco Leone, che hanno premiato con la medaglia d’oro il pugile campione d’Italia Lenny Bottai per lo Sport, la cantante Karima Ammar per la Musica, il soprano Laura Brioli per la Lirica, l’attore Marcello Marziali per il Cinema e TV, Francesco Baronti per la Pittura, Paolo Ciriello per la Fotografia, Leandro Bartorelli per l’insegnamento e per la scrittura Mario Cardinali. “Si è così favorito un incontro ed un’apertura sempre più decisa tra Teatro e città – afferma il direttore del Goldoni Leone – uno scambio continuo che vogliamo intensificare per opportunità, conoscenza e valorizzazione artistica del nostro territorio e di chi lo anima con il proprio lavoro”.
“Tanti altri ne avremmo voluti premiare e tanti altri ce ne saranno in futuro – spiega l’Assessore alla cultura Fasulo – questa prima edizione di Livorno al Centro è stato un banco di prova ben riuscito. Livorno è seconda solo a Los Angeles per numero di Band di ragazzi che suonano ogni tipo di musica, siamo tra le città più “medagliate” d’Italia nelle discipline sportive, una forte tradizione popolare capace di esprimersi con un linguaggio schietto ed immediato come il Vernacolo, un’intensa attività culturale ed artistica che questa amministrazione – prosegue l’Assessore – ascolta ed incentiva”.

Riproduzione riservata ©