Sughere. Stelle, consiglieri e detenuti in campo

Mediagallery

Quadrangolare di calcio all’interno della Casa Circondariale delle Sughere (clicca sul link in fondo all’articolo per guardare le foto). Sul sintetico del campo di calcio all’interno del carcere cittadino si sono sfidate le squadre composte da detenuti, polizia penitenziaria, consiglieri e assessori comunali (Gordiani, Perullo, Bruciati, Raspanti), allenatori (Pino Burroni, presidente Aiac Livorno) e vecchie glorie del Livorno, quali Lucarelli, Protti, Balleri, Doga, Stringara, Matteini. Arbitro (internazionale) Giorgio Niccolai.
Ogni squadra ha disputato due partite, per poi giocarsi il primo e il secondo posto in una vera e propria finalissima.
E’ stato un torneo vero e proprio con tanto di coppe e medaglie, dove tutti i partecipanti hanno avuto un ruolo. I consiglieri comunali hanno offerto le medaglie a tutti i gicoatori, mentre l’Arci e l’ufficio del Garante dei Detenuti si sono fatti carico delle coppe a tutte le squadre ed ai migliori atleti in campo.
Le reti delle porte sono state comprate dall’Aiac (Associazione Italiana Allenatori Calcio). Le porte sono state riparate da Stefano Busoni, un artigiano carpentiere in ferro, che ha messo a disposizione materiale e mano d’opera gratuitamente affinché il torneo avesse luogo.

 

Riproduzione riservata ©