Si arrampicano in curva: nei guai tifosi spezzini

Mediagallery

Si sono arrampicati sulle barriere divisorie tra settore ospiti e il campo da gioco durante le fasi finali di Livorno-Spezia all’interno della Curva Sud. Ed è proprio per questo motivo che nell’ambito dell’intensificazione dei servizi messi in campo per verifica del rispetto del regolamento d’uso degli impianti sportivi in occasione di manifestazioni calcistiche, gli agenti della digos e della questura attraverso le immagini registrate dal sistema di videosorveglianza dello stadio Armando Picchi stanno procedendo all’individuazione di alcuni tifosi spezzini intenti ad arrampicarsi sulle barriere divisorie.
Per questa violazione, la  normativa vigente prevede una sanzione amministrativa pecuniaria  da 100 a 500 euro. La sanzione può essere aumentata fino alla metà del massimo qualora il contravventore risulti già sanzionato per la medesima violazione, commessa nella stagione sportiva in corso, anche se l’infrazione si è verificata in un diverso impianto sportivo. In quest’ultimo caso detta normativa prevede, altresì, la comminazione del divieto di accesso negli impianti sportivi (Daspo) per una durata da uno a tre anni.

Riproduzione riservata ©