Serie B. Nuoto Livorno affonda a Rapallo

Mediagallery

Rapallo Nuoto 9
Nuoto Livorno 6
RAPALLO: Criscuolo, Passalacqua, Lamarino, Rezzano (3), Stella, Selo (1), Casagrande M. (1), Benvenuto (1), Zerbone (2), Massone, Menicocci (1), Picasso, Casagrande P. All. Casagrande D.
NUOTO LIVORNO: Sofia, Benassi (1), Biasci, Lampredi, Samminiatesi, Pelosini (2), Pizzo, Ungarelli, De Zordi (1), Mellacina (1), Turrini, Toninelli (1), Graziani. All. Romano.
Arbitro: Savino
Parziali: 1-1, 1-1, 3-2, 4-2

RAPALLO – Subito le difficoltà della Serie B per la Nuoto Livorno, caduta alla piscina di Camogli al cospetto del Rapallo Nuoto per 9-6 (la passata stagione i liguri militavano in A2).
Un esordio tuttavia ricco di aspetti positivi, a fronte di una fase di studio iniziale e archiviato sul punteggio di 1-1 (in vantaggio Rapallo, pari di Toninelli grazie a un preciso bolide all’incrocio dei pali); nel secondo tempino il trend non cambia, le due squadre si equivalgono e Mellacina, sfruttando la superiorità numerica, impatta sul 2-2 rimandando ogni sentenza alla seconda metà gara.
Dopo nemmeno un minuto di gioco ecco però il nuovo vantaggio dei locali, questa volta doppio in attesa del 5-4 firmato De Zordi scaltro nel concretizzare un bel contro fallo su una ripartenza in contropiede di Rapallo; quarta frazione dunque in salita per i ragazzi di Federico Romano, ma Pelosini non ne vuol sapere e con una doppietta (e una traversa che sarebbe valsa il pareggio) minaccia Rezzano e compagni fino ai frangenti finali. Il tabellone a 5’ minuti dall’ultima sirena scrive 7-5, Livorno ci prova ancora ma è Rapallo a trovare il +3 su un rigore concesso per un fallo sul centroboa.
Sabato, alla piscina Camalich, è in programma il debutto casalingo contro il Sestri Levante, occasione da non fallire dato che la Nuoto Livorno dovrà costruire la permanenza in categoria proprio tra le mura amiche (ingresso gratuito).

Riproduzione riservata ©