I giovanissimi dell’Accademia della scherma protagonisti a Ravenna

Mediagallery

Si è svolta nel weekend a Ravenna la prima uscita nazionale degli spadisti under 14. Anche cinque giovanissimi dell’Accademia della scherma Livorno hanno preso parte alla kermesse, accompagnati da Claudio Del Macchia che afferma: “Non è possibile pensare che in una città come Livorno la spada non sia mai riuscita ad attecchire. Noi ci stiamo impegnando moltissimo e stiamo cercando di impolpare il gruppo dei praticanti in questa specialità che oltre agli under 14 impegnati a Ravenna, vede un bel gruppetto di atleti under 20 e 17, tra cui la viareggina Ginevra Burchi, già convocata tra le azzurrine. E’ senz’altro lungo il percorso che ci attende, ma quanto emerso a Ravenna mi fa credere che ci siano i presupposti per poter avviare piano piano alla spada alcuni degli atleti visti in gara”. Per la cronaca Viola Fioriti è risultata la migliore della spedizione, brava a cogliere un buon 23esimo posto al termine di una gara molto affollata che l’ha vista rimanere esclusa per una sola stoccata da una atleta che poi è salita sul podio. Discrete anche le prove di Francesco La Rosa, Carlo Maria Politi (al debutto),Alice Valtriani e Lucrezia Vicari, che con un pochino più di esperienza nella specialità non tarderanno a togliersi delle soddisfazioni.

A Bratislava invece è sceso in pedana nel weekend anche il fiorettista Matteo Valtriani, che nella Coppa del Mondo under 20, non è andato oltre l’87esima piazza, anche se il valore che potrebbe esprimere non rispecchia, di certo, la prestazione fornita in Slovacchia.

Riproduzione riservata ©