Finalmente Montano! A Varsavia è lui il re

Mediagallery

A tre anni di distanza Aldo Montano torna a mettere il proprio sigillo su una prova di coppa del mondo. Il ruggito dell’azzurro arriva a Varsavia al termine del Grand Prix FIE di sciabola maschile. Era dal 5 febbraio 2011 che l’olimpionico di Atene 2004 non saliva sul primo gradino del podio, eccezion fatta per i Mondiali di quell’anno svoltisi a Catania.
Dopo il secondo posto della prova di Chicago di due settimane fa, Aldo Montano conferma lo stato di forma e si impone in finale contro il tedesco Hartung, concedendo all’avversario solo cinque stoccate e “vendicando” così il compagno di Nazionale, Luigi Samele, sconfitto dal tedesco in semifinale per 15-10.
“E’ una gran bella emozione – commenta l’azzurro a caldo -. Dopo quanto ho vissuto nel 2011 e nel 2012, e dopo aver saltato tutta la scorsa stagione di Coppa del Mondo, tornare sul podio e, finalmente, sul gradino più alto, è una emozione! Mi piace leggerlo come un carico di fiducia ed anche come un messaggio: “Montano c’è”!”.
L’Italia a Varsavia festeggia quindi un primo ed un terzo posto, che seguono la straordinaria tripletta della scorsa prova di Coppa del Mondo in terra statunitense. “Ripetere quella prestazione era difficile, ma ci siamo andati vicini – commenta un entusiasta commissario tecnico, Giovanni Sirovich -. Il successo di Aldo attesta non solo le sue grandi qualità ma anche il suo stato di forma. Era importante per lui e per il gruppo tornare al successo, così come per Luigi Samele che si conferma ai vertici della specialità e tra i principali protagonisti di questa stagione. Sono davvero soddisfatto soprattutto perché questo gruppo conferma il trend di crescita”.
Nel suo percorso di gara, Aldo Montano ha iniziato superando dapprima il tedesco Huebers per 15-10, quindi, con l’identico punteggio, l’altro portacolori della Germania, Koch, mentre nel turno dei 16 ha avuto la meglio sul francese Bolade Apithy per 15-11 e, ai quarti del cinese Wei Sun col punteggio di 15-7. In semifinale poi il successo, col punteggio di 15-13 contro il russo Yakimenko.

 

Riproduzione riservata ©