Grande successo e molte sorprese per il quarto torneo “I cuori di Silvia”

Mediagallery

Domenica scorsa, nei locali dell’Arena Astra, addobbati con palloncini rossi delle “stoccate del cuore”, organizzato dalla scuola di scherma maestro Rolando Rigoli e dal Comitato regionale toscano dello C.S.A.In (Centri Sportivi Aziendali Industriali) si è svolto il IV Trofeo “I Cuori di Silvia” .
Grande festa per un centinaio di piccoli e piccolissimi schermidori provenienti da tutta la Toscana che hanno “giocato alla scherma” all’insegna anche della solidarietà, il ricavato della giornata è andato all’Associazione Onlus “I Cuori di Silvia”, costituita dalla famiglia Pierucci, in ricordo di Silvia psicologa dello sport, schermitrice e arbitro internazionale, con lo scopo di aiutare i bambini meno fortunati.
La giornata è stata impreziosita anche dalla presenza di campioni Olimpionici e del Mondo di ieri a cominciare dal maestro Rolando Rigoli, Salvatore Sanzo,  presidente del Coni Regionale, Frida Scarpa e di Elisa Di Francisca, Giorgio Avola e dal primo campione del mondo americano di fioretto Miles Chamley-Watson che hanno rilasciato autografi e si sono fatti fotografare insieme ai bambini.

I mini spadaccini della Scuola Rigoli si sono comportati molto bene raccogliendo un bel numero di medaglie. Nella sciabola elettrica primi classificati Alessandro Barinci e Beatrice Andreanini, secondi Gabriele Petruccione e Giulia Iervasi. Nelle varie categorie di fioretto di plastica secondi classificati: Rachele Saracaj, Daniele Gatta e terzi a pari merito Andrea Artuso, Tommaso La Comba, Giulio La Comba. Carolina Mancini, Riccardo Giuffrida e Gianluca Santini. Bravi anche i cuginetti Giovanni Pierucci e Matilde Falaschi che sono saliti in pedana per la prima volta. Tutti i partecipanti sono stati premiati con medaglie e diplomi ufficiali dello C.S.A.In, magliette e palloncini rossi con il logo delle “stoccate del cuore” offerti dalla famiglia Pierucci.
Un plauso va anche ai giovanissimi presidenti di giuria livornesi Julia Terreni, Ginevra Luchi, Niccolò Cillari, Giorgio Gradassi, Alberto Benetti e Riccardo Gori che hanno dato la loro disponibilità per l’intera giornata.
L’ottima riuscita della manifestazione si deve anche alla collaborazione dei genitori degli allievi della scuola di scherma Rigoli, di tutta la famiglia Pierucci, del presidente regionale C.S.A.In Raugei, del responsabile n0azionale C.S.A.In per la scherma Carlo Macchi, del presidente del Circolo Arena Astra Gino Mataresi che insieme ai maestri Rigoli, Abeniacar e Macchia si sono adoperati per organizzare al meglio questo evento.

 

Alla manifestazione ha aderito con grande entusiasmo l’Accademia della Scherma Livorno con i suoi più giovani atleti. Durante la mattinata sono scesi in pedana Kirill Pisano e Carlo Maria Politi per la categoria “Prime Lame”. Per entrambi la prova è stata impegnativa e i risultati soddisfacenti.

Nel pomeriggio hanno gareggiato Jago Papaianni, Azzurra Strati, Anita Niccolai e Federico Baracchino nella categoria “Pulcini” mentre tra i “Cuccioli” Alessandro Biondi,Cristiano Sena, Dante Audu e Giovanni Bernini hanno espresso ottime qualità coadiuvati a bordo pedana dal neo istruttore arancioblu Dario Finetti.
Molto positivi i risultati conseguiti dai piccoli allievi: Jago Papaianni ha conquistato la medaglia d’oro vincendo tutti gli assalti dei due gironi, buone anche le prove degli altri “Pulcini” che, forse frenati dall’emozione, non hanno reso al massimo ma hanno dimostrato notevoli capacità tecniche.
Medaglia d’argento per Cristiano Sena che ha subito una sola sconfitta 5-4. Ottimi risultati sono pervenuti anche dagli altri “Cuccioli”.
Alla fine della giornata il consuntivo è stato tracciato dal loro istruttore Dario Finetti, che nella chiosa ha dichiarato: “Sono contento dei risultati conseguiti. Le bambine e i bambini hanno dimostrato in pedana il giusto atteggiamento. Questo gruppo ha notevoli potenzialità e sono certo otterrà ottimi risultati in futuro”.

Riproduzione riservata ©