Coppa Italia: a Carrara è dominio Fides

Mediagallery

Questo weekend a Carrara si è svolta la fase regionale della Coppa Italia, valida per qualificarsi alla fase nazionale di Ancona il 12 maggio. Dominio assoluto degli sciabolatori del Fides. Gli atleti di via Allende sono saliti su tutti i gradini del podio sia nel maschile che nel femminile.
Tra i ragazzi, Jacopo Michelucci si è aggiudicato la finale contro il compagno di sala Enrico Barsotti con il punteggio di 15-13, quest’ultimo vincitore due volte del “Città di Carrara”.
Anche le due semifinali Michelucci-Vecchi G. e Barsotti-Fidanzi A avevano visti opposti gli atleti del Fides che avevano onorato i nostri colori appassionando i presenti. Assalti molto tirati e piacevoli finiti rispettivamente 15-13 e 15-12.
Bravo anche Leonardo Tomer 8°(qualificato anche lui), studente di scienze motorie molto appassionato che da quest’anno veste la divisa amaranto. Più indietro Prusciano e Di Ficcio, atleti molto giovani con ancora molta esperienza da fare.
Molto brave anche le donne. Vincitrice della gara femminile Devi Bhavani,l’atleta indiana che da tre anni ha scelto la nostra società come scuola di sciabola. Dopo un buon girone di qualificazione, ha messo il turbo infliggendo punteggi netti alle avversarie. 15-8 ai quarti,15-7 alla compagna di sala Sartori ed in finale 15-8 alla giovane (15 anni)  Laura Fidanzi che con il secondo posto conferma di essere in continua crescita in una stagione che l’ha vista protagonista più volte.
Brava anche Sartori 3°, atleta molto seria e studente modello della facoltà di ostetricia, che ultimamente però ha dovuto ridurre gli allenamenti per motivi di studio. Bene anche Aiello 5° e Cappelli 6° qualificate per Ancona.

Presenti alla gara anche i tre atleti del Fides di fioretto Enrico Bellucci, Roberto Bellucci e Matteo Trovato.
A prendersi la scena è stato Roberto Bellucci che è riuscito ad aggiudicarsi una vittoria che inseguiva da anni sconfiggendo in finale il fratello Enrico. La giornata di Roberto era iniziata con qualche alto e basso nel girone, ma negli assalti a eliminazione diretta è salito in cattedra e ha sbaragliato la concorrenza, soffrendo soltanto agli ottavi di finale dove ha compiuto una rimonta degna di nota. Sotto 11-8 ha rialzato la testa e con un parziale di 7-1 è riuscito a vincere.
Enrico Bellucci dal canto suo è arrivato alla finale con un percorso impeccabile, arrendendosi appunto soltanto al fratello nel match decisivo.
Buona prova anche di Matteo Trovato che è riuscito ad ottenere la qualificazione alla prova nazionale classificandosi all’11° posto.
Roberto dedica la vittoria ai suoi maestri Paolo e Lorenzo Paoletti, al preparatore atletico Franco Fabbri, ai suoi amici, che lo hanno sostenuto durante tutta la gara, e soprattutto ai compagni con cui si allena quotidianamente, tra cui Alexander Choupenitch, appena rientrato da Plodviv, dove ha preso parte ai Campionati del Mondo categoria Giovani, classificandosi al 2° posto.

Riproduzione riservata ©