Baldini e gli azzurri ricevuti dal premier Renzi

Mediagallery

“Complimenti e grazie per aver inorgoglito l’Italia” con queste parole il presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi ha accolto gli azzurri della Nazionale di scherma, medagliati ai recenti Campionati del Mondo Kazan2014. L’incontro istituzionale si è svolto a Palazzo Chigi, alla presenza oltre che del Premier, anche del Sottosegretario con delega allo Sport, Graziano Del Rio. Ad entrambi è stata consegnata la tuta ufficiale della Nazionale di scherma, con la scritta “Italia” sul petto, oltre ad una sciabola che “potrebbe essermi utile al Senato!” ha scherzato il Presidente del Consiglio.
A portare a palazzo Chigi le medaglie conquistate in nome dell’Italia sono state le ragazze del “Dream Team” di fioretto femminile, Arianna Errigo (oro individuale ed a squadre), Valentina Vezzali (bronzo individuale ed oro a squadre), Martina Batini (argento individuale ed oro a squadre), Elisa Di Francisca (oro a squadre), la campionessa del Mondo di spada femminile, Rossella Fiamingo, assieme alle compagne di squadra bronzo nella prova per Nazionali, Bianca Del Carretto, Mara Navarria e Francesca Quondamcarlo, lo spadista Enrico Garozzo, medaglia di bronzo individuale, ed i fiorettisti Andrea Baldini, Valerio Aspromonte e Giorgio Avola (assente Andrea Cassarà), che hanno vinto il bronzo nella prova a squadre di fioretto maschile.
Il Presidente del Consiglio dei Ministri ha poi aggiunto una “dedica”. “Voi dedicherete i vostri successi a chi vorrete – ha detto il Premier – noi invece vi dedichiamo l’impegno del Governo ad essere ancora più incisivi nella promozione dello sport nella scuola”.
Ad accompagnare gli azzurri, oltre al presidente federale, Giorgio Scarso, al segretario generale, Marco Cannella ed ai commissari tecnici della nazionali di fioretto e spada, Andrea Cipressa e Sandro Cuomo. Vi era anche il presidente del Coni, Giovanni Malagò, il segretario generale del Comitato olimpico nazionale, Roberto Fabbrcini ed il suo vice, Carlo Mornati.

Riproduzione riservata ©