Il ruggito dei leoncini

Mediagallery

Parlare di ‘festa dello sport’ risulta persino riduttivo… Memorabile il concentramento under 8 andato in scena in questa primaverile prima domenica di aprile su campo della via della Chiesa di Salviano, quartier generale dei Lions Amaranto Livorno. Al via dell’evento 8 squadre, in rappresentanza di cinque società. La parte del leone non poteva che essere recitata.. dai Lions, che hanno presentato tre formazioni: una (i Lions1) composta da atleti del 2008, al loro secondo anno in categoria, una (i Lions2) composta da elementi del 2009, al primo anno, ed una terza (i Lions3) formata da altri giocatori del 2009, nella circostanza affiancati da atleti dell’Elba. Le otto squadre sono state divise in due gironi meritocratici. Nel ‘gruppo di ferro’, oltre ai Lions1, anche Elba, Sesto1, e Grosseto. Gli amaranto hanno colto un successo, un pareggio ed una sconfitta. Nell’altro girone, al via Lions2, Lions3, Sesto2 e Bellaria Pontedera. Per i Lions2 due vittorie ed una sconfitta, per i Lions3 tre sconfitte. L’evento si è chiuso con partite incrociate fra le formazioni del girone 1 e girone 2: successo per le formazioni inizialmente inserite nel raggruppamento di ferro. Al di là del numero delle mete realizzate e di quelle subìte, è stata una vera e propria festa per tutti quanti. Perfetta l’organizzazione della società di casa. Grande la soddisfazione degli allenatori-educatori Andrea Brondi, Andrea Giugni, Silvia Caroti e Vittorio Abbiuso nel vedere il proprio nutritissimo gruppo crescere in modo costante. Non è mancato lo spirito giusto da parte dei giocatori e degli adulti presenti al concentramento. Le risposte delle tre formazioni livornesi sono state più che incoraggianti. La rosa è valida sia a livello quantitativo, sia qualitativo. Questo il lunghissimo elenco dei leoncini (con relativo soprannome) ‘profeti in patria’ e grandi protagonisti sul campo amico di Salviano: Tommaso Bertolini (Red), Luca Del Nista (Tigre), Lorenzo D’Attoma (Tartaruga), Andrea Bascietto (Marins), Giorgio Del Rio (Wurstel), Edoardo Braccini (Muso), Andrea Lucchisani (Rudy), Cristiano Mainardi (Cip), Nicola Montino (Carrarmato), Gabriele Lenzi (Pesce), Francesco Baroni (Roschetta), Francesco Palmarini (Regista), Paolo Paoletti (Leone), Lorenzo Giovanni Morini (Moro), Manuel Rossi (Dinosauro), Rocco Pavese (Cinghiale), Francesco Polese (Mozzarella), Raul Rum (Bistecchina), Matteo Russo (Roccia), Tommaso Spagnoli (Pietra), Giacomo Ubaldi (Uba), Leonardo Carandente (Moto) e Paolo De Angelis (Arcobaleno).

Lions under 6 2016

UNDER 6

Il mese di aprile, per i leoncini, è iniziato con un simpatico ruggito. Nel proprio ‘covo’ – cioè sul campo della via della Chiesa di Salviano -, gli under 6 dei Lions Amaranto Livorno hanno ospitato, nella mattinata di domenica, un riuscitissimo concentramento. Al via dell’evento, oltre ai labronici, i Puma di Campi Bisenzio ed il Bellaria Pontedera. Le tre squadre presenti hanno dato vita ad un mini-campionato, disputando, in tutto, sei partite. Ciascuna squadra ha affrontato due volte gli avversari, in una sorta di girone d’andata e ritorno. Ogni gara è durata 8 minuti. I Lions hanno vinto tutti gli incontri disputati, ma il dato più importante e significativo della giornata – baciata da un gradevole sole primaverile – è stato verificare il puro divertimento con cui i bambini al via del concentramento hanno affrontato le varie gare. I Lions, nella circostanza, hanno partecipato con tutti i 9 elementi della propria rosa. Si tratta – in rigoroso ordine alfabetico – di Gabriele Archibusacci, Edoardo Bardelli, Luca Brondi, Filippo Cantini, Niccolò Giaconi, Morgan Pannese, Francesco Petrucci, Filippo Serafini, Michele Zampini. Le bravi allenatrici Manola De Martino e Laura Zucchi non hanno nascosto la loro soddisfazione per come tutti quanti – adulti compresi – abbiano interpretato il concentramento, finito con un bel ‘terzo tempo’, nel quale sono risultate protagoniste le torte preparate dalle mamme. Il 17 aprile appuntamento con il prestigioso torneo nazi

Riproduzione riservata ©