Decimo palio Repubbliche Marinare: i “Rino…Cerotti” arrivano secondi

Mediagallery

Splendida la 10° edizione del Palio delle Repubbliche Marinare di Rugby, disputatasi, fra squadre ‘old’, sabato nell’impianto dell’Amatori Napoli. A rappresentare la Repubblica Marinara di Pisa, i ‘Rino..Cerotti’, la formazione old dei Lions Amaranto Livorno. Quella vissuta all’ombra del Vesuvio è stata una vera e propria festa dello sport. Una giornata realmente all’insegna del divertimento e dell’amicizia. Per regolamento possono partecipare al Trofeo solo atleti con almeno 35 anni d’età. La formula ha previsto la disputa di un girone all’italiana: le quattro squadre si sono affrontate l’un l’altra, in partite lunghe (ciascuna) 20′. Dopo le mete non si sono battute le trasformazioni. I ‘Rino..Cerotti’ hanno chiuso l’evento imbattuti al secondo posto. In rapida successione la squadra della Repubblica Marinara di Pisa ha battuto 1-0 (ogni meta un punto) il Venezia, per poi pareggiare 1-1 con il Genova e impattare 0-0 con l’Amalfi-Napoli. Nutritissima la rosa di atleti ‘Rino..Cerotti’ brillanti protagonisti a Napoli. Ben 31 i giocatori ruotati nell’arco delle tre partite disputate. Ecco il lungo elenco di questi rugbisti, per i quali gli anni non passano mai: Marco Bargagna, Luca Baroni, Alessandro Brondi, Carlo Cantini, Paolo Ciandri, Fabio Ciliegi, Luigi Gori, Franco Gorini, Alessandro Lampugnale, Carlo Pancani, Enrico Quinti, Adriano Sampaolo, Luigi Soricelli, Antonio Masciullo, Valerio Ubaldi, Massimo Mattei, Nicola Sergiampietri, Paolo Giglio, Pierpaolo Biagi, Emiliano Marchi, Andrea Caputo, Gianni Nardone, Ernesto Pepe, Fabio Tirelli, Francesco Romano, Alfredo Dell’Oste, Raffaele Martignetti, Antonio Pascucci, Massimo Soriani, Michael Bernardini, Laurent D’Onofrio.
Le ‘fatiche agonistiche’ stagionali dei Rino..Cerotti non si sono esaurite. Domenica prossima, sul campo sportivo della casa circondariale de ‘Le Sughere’, gli Old dei Lions disputeranno una significativa partita d’allenamento con la squadra delle ‘Pecore Nere’, la rappresentativa dei detenuti del carcere labronico, che da un anno e mezzo – grazie all’opera di tesserati Lions – hanno preso dimestichezza con la palla ovale. Una partita che andrà ben al di là del fattore tecnico-sportivo….

Riproduzione riservata ©