Livorno Rugby under 18 sconfitto ma salvo

Mediagallery

A Firenze, contro i fortissimi locali primi in graduatoria, il Livorno Rugby under 18 non ha compiuto il miracolo sportivo e non è riuscito a ribaltare il pronostico sfavorevole. La sfida, valida per la 14° ed ultima giornata, si è chiusa con la netta affermazione dei gigliati, 69-0. I biancoverdi sono scesi sul terreno di gioco ‘Lodigiani-Padovani’ senza l’assillo del risultato da cogliere a tutti i costi. La salvezza, dopo i risultati ottenuti nelle precedenti uscite, era già in cassaforte. La permanenza nel duro campionato èlite di categoria rappresenta per i biancoverdi una meta di grande prestigio. In attesa di due recuperi, questa la classifica del girone del centro Italia del torneo élite (la serie A della più importante categoria giovanile): Firenze 64 p.; Cavalieri Prato/Sesto 60; Colorno* 42; Cus Perugia** 27; Parma1931 25; Livorno Rugby 20; Amatori Parma* 12; Cesena 5. *Colorno e Amatori Parma 1 partita in meno; **Cus Perugia 2 partite in meno. A Firenze, i labronici allenati da Daniele Conflitto si sono presentati con uno schieramento largamente rimaneggiato. Partita a senso unico, con i locali capaci di siglare, in tutto, 10 mete. La stagione, per i promettenti under 18 del Livorno Rugby, non si chiude qua. Gli atleti vanno ora a rimpinguare la prima squadra, attesa, dopo le festività pasquali, dalle ultime cinque gare della poule promozione di serie B. I giocatori under 18 possono essere inseriti nella formazione senior, anche se, per regolamento, alcuni, per la loro giovanissima età, non possono essere impiegati in alcuni ruoli del reparto avanzato. I biancoverdi utilizzati a Firenze: Romano, Fabbri, Canepa, Ianda, Martini, Chirici, Zannoni, Bitossi, Merani, De Libero, Pardini, Marmugi, Campanile, Menicucci, Liguori, Grassi, Patrone, Andolfi, Marconi.

lIVORNO RUGBY UNDER 16 2016

UNDER 16

Per il Livorno Rugby under 16 l’inverno si è chiuso con un fragoroso bòtto. In questa terza domenica di marzo, sul terreno di gioco amico ‘Maneo’, i ragazzi (nati negli anni 2000 e 2001) allenati da Marco Zaccagna hanno battuto i coetanei dei Versilia 39-5. Ben 7 le mete siglate dagli scatenati padroni di casa, che avevano già in ghiaccio successo e bonus-attacco dopo il primo tempo (29-0 il punteggio all’intervallo). In forma tutti i reparti. Efficaci le azioni proposte. Schierati Vellutini, Campanile e Chierchia in prima linea, Pini e Ianniciello in seconda, Saylon, Mattei e Andreotti in tera, Zannoni e Gesi mediani, Davide Fabbri e Bagnoli alle ali, Vargiu e Capozzi ai centri e Pieroni estremo. Entrati nel corso del match anche Donatini, Giacomo Fabbri, Bernardini, Trumpy e Mancini. La successione delle mete. Nel primo tempo al 5′ a bersaglio Gesi, al 12′ è la volta di Capozzi (Gesi trasforma), al 20′ schiaccia Pini, al 23′ segna Pieroni, al 35′ deposita oltre la fatal linea nuovamente Capozzi (Gesi trasorma). Nella ripresa, dopo la meta della bandiera (14′) del Versilia, giungono le marcature di Pieroni (21′) e di Saylon (35′). Con il largo successo, i biancoverdi consolidano la loro terza posizione in graduatoria. I biancoverdi sono in costante crescita. Questa la nuova classifica nel girone 1 del campionato regionale di categoria: Rosignano 60 p.; Titani Viareggio 49; Livorno 42; Lucca 31; Versilia ed Elba 30; Piombino 26; San Vincenzo 17; Lunigiana -4.

livorno rugby under 12 2016

UNDER 12

Una prestigiosissima manifestazione disputata dal Livorno Rugby under 12 in grande stile: a bordo campo gli allenatori delle altre formazioni hanno persino invitato i loro atleti a seguire le gesta dei biancoverdi (nati negli anni 2004 e 2005). Sì, proprio così! Per i tecnici-educatori David Martini, Luca Isozio e Piero Chiesa, è una grande soddisfazione sentirsi fare i complimenti da altri educatori per il bel gioco dimostrato in campo dai propri atleti. Soddisfazione da condividere con i dirigenti e con tutto l’ambiente. Al di là dell’eccellente terza piazza conclusiva colta dai labronici, le indicazioni giunte in questa ultima domenica d’inverno dal Torneo ‘Memorial Suriani’, svoltosi allo stadio ‘Battaglini’ di Rovigo sono decisamente positive. Ecco l’elenco degli atleti biancoverdi grandi protagonisti in uno dei ‘templi’ della palla ovale italiana: Giulio Biagiotti, Amedeo Bianchi, Gabriele Borgi, Giacomo Bradac, Luca Bruni, David Casolaro, Tommaso Cecconi, Federico Ferretti, Tommaso Gambini, Edoardo Giammattei, Leonardo Giunta, Mattia Gizzarelli, Samuel Isozio, Francesco Edoardo Landa, Lorenzo Nanni, Andrea Rossi, Valerio Tavella, Fabio Vodicer. Particolarmente efficaci i labronici in fase difensiva. Nel proprio girone di ferro (il raggruppamento ‘A), il Livorno Rugby ha battuto il Pieve di Cento 4-0 (ogni meta un punto), il Monselice 1-0, il C’è l’Este 3-0, la Roma Primavera 1-0 ed ha perso con i locali del Monti Rovigo 2-3. Ricapitolando, i biancoverdi hanno vinto le prime quattro disputate, senza subire alcuna meta. La sconfitta di misura con i rodigini (agli ‘ospiti’ sarebbe bastato il pareggio, in virtù della miglior differenza mete) ha impedito di qualificarsi alla finalissima. I labronici hanno così disputato la finale per la terza piazza, vinta in scioltezza (6-1) con il Gispi Prato. La finalissima è stata vinta dal Rovigo. Il podio raggiunto conferma le potenzialità di una formazione, quella biancoverde, composta da elementi di tutto rispetto nel panorama nazionale di categoria. Avanti così.

RUGBY LIVORNO UNDER 10 2016

UNDER 10

Eccellente la quarta piazza finale dal Livorno Rugby under 10 (formazione ‘verde’) nel prestigioso torneo ‘Monti’ di Rovigo. Anche all’importante evento svoltosi in terra polesana – un trofeo che ogni anno raduna le migliori squadre italiane delle varie categorie propaganda – i biancoverdi labronici hanno messo in mostra qualità di primissimo ordine per la categoria. Gli under 10 del Livorno Rugby, pure a Rovigo, sono riusciti ad abbinare qualità e quantità. Ben due le rappresentative (la ‘verde’ e la ‘bianca’) del Livorno presenti in Veneto. La rosa della squadra è ampia e con elementi promettenti. La serietà evidenziata nel corso della preparazione settimanale da tutti i giovanissimi atleti e gli ottimi risultati ottenuti anche nei concentramenti regionali confermano le potenzialità dei biancoverdi, capaci, a Rovigo, di metter sotto anche formazioni di grande blasone. Si è trattato del primo torneo disputato fuori dai confini regionali. Le risposte sono risultate davvero positive. Brillanti, nelle 14 mini-partite giocate (7 per ciascuna rappresentativa) le azioni proposte in fase d’attacco e concreta l’opera in difesa. Se il buon giorno si vede dal mattino…. I giocatori (nati negli anni 2008 e 209) utilizzati nelle due squadre, la ‘bianca’ e la ‘verde’, nel torneo ‘Monti’: Leonardo Tosi, Federico Cannone, Guido Pozzi, Saverio Bianchi, Giorgio Barsotti, Davide Quercioli, Edoardo D’Ammando, Jacopo De Rossi, Tommaso Guzzo, Nicola Bargagna, Tommaso Perucci, Anna Romano, Vittorio Borgiotti, Nicolas Aquilini, David Canziani, Giacomo Giusti, Leonardo Loi, Edoardo Mauri. Allenatori Gabriele Biagiotti e Ferdinando Tavella.

Livorno rugby under 8 2016

UNDER 8

Dopo i vari concentramenti regionali, si è svolto domenica scorsa il primo torneo della stagione per le rappresentative propaganda del Livorno Rugby. E così di buon’ora, due pullman carichi di voglia di divertirsi (un entusiasmo contagioso per grandi e piccolini) sono partiti alla volta di Rovigo, dove era in programma il prestigiosissimo torneo ‘Monti’. Gli under 8 biancoverdi sono stati inseriti in un girone impegnativo. Un raggruppamento affrontato con tanto entusiasmo, tanta grinta e tanta passione per la palla ovale. Le prime tre partite sono state giocate con disinvoltura ed hanno fruttato tre vittorie: battute Roma Primavera, Monselice e C’è L’este. Poi lo scontro più temuto e duro, quello con il Gispi Prato. I piccoli biancoverdi hanno combattuto e giocato con cuore e passione ma non è bastato. La sconfitta con i lanieri ha fatto sfumare il sogno di accedere alla finale, ma non ha demoralizzato i giovanissimi labronici, subito ripartiti ancora più grintosi e vogliosi di vittoria. Il Livorno Rugby ha così superato, nell’ultimo incontro del girone, i locali del Rovigo. La finale per la terza piazza con il Sesto – appuntamento giunto dopo un terzo tempo sostanzioso, fatto di giochi e risate, con compagni di squadra, genitori e amici – ha visto ancora una volta i biancoverdi grandi protagonisti. La vittoria con i sestesi ha consentito di centrare un’ottima terza piazza. Estremamente soddisfatti i due allenatori-educatori Alessandro Borgiotti e Michele Quartararo. I loro piccoli-grandi atleti (nati negli anni 2008 e 2009) promettono davvero bene. E’ stata una giornata intensa, bella e carica di emozioni. Tutti i bimbi si sono impegnati, si sono sacrificati per i compagni e hanno sempre dato il loro massimo per arrivare il più in alto possibile. I giocatori utilizzati a Rovigo: Cristian Isozio, Diego Andreotti, Enea Ferrini, Massimo Pablo Ricciardi, Jacopo Gambogi, Aldo Romano, Giulio Lenzi, Alessandro Quartararo, Jonny Giorgi.

LIVORNO RUGBY UNDER 6 2016

UNDER 6

Buonissima quinta piazza per il Livorno Rugby under 6 nel prestigioso torneo nazionale di Rovigo. Al via dell’evento nove formazioni (fra le migliori d’Italia), inizialmente divise in due gironi, I biancoverdi, nel proprio raggruppamento, hanno incrociato le armi con Roma Primavera, C’è L’este e il Monselice. Proprio con il Monselice, che poi ha vinto il torneo, è giunta una sfortunata sconfitta di misura, che ha impedito ai biancoverdi di qualificarsi alla finale. Come evidente, in questa categoria – la più piccola riconosciuta ufficialmente dalla Fir -, i risultati tecnici – le mete realizzate e quelle subìte – hanno un valore del tutto relativo. L’importante è che i bambini crescano con quei sani valori propri dello sport della palla ovale. Da questo punto di vista, i conti, in casa labronica, tornano. Anche a Rovigo, brillanti le giocate espresse dai biancoverdi, capaci di muovere con efficacia il pallone e di trovare buone soluzioni sia in fase d’attacco, sia in fase difensiva. Prossimo appuntamento per gli under 6 del Livorno Rugby, guidati dall’allenatrice-educatrice Ilaria Cirillo, il 3 aprile a Noceto. I giovanissimi biancoverdi brillanti protagonisti in terra veneta: Filppo Tani, Filippo Del Moro, Filippo Aspromonti, Niccolò Compagnone, Christian Paolini, Francesco Fiorentini.

Riproduzione riservata ©