Livorno Rugby super, espugnato Arezzo

Mediagallery

Paganini non amava ripetere. Al Livorno Rugby, invece, ripetere le grandi imprese piace e nemmeno poco. Sette settimane dopo la memorabile vittoria, peraltro condita dal bonus aggiuntivo (17-33) ottenuta ad Arezzo, nella sfida valida per l’ultima giornata della prima fase del campionato di B (un’affermazione che ha permesso ai biancoverdi di acciuffare la poule promozione e che ha segnato in modo indelebile l’intera stagione), il Livorno Rugby si è permesso il lusso di bissare. Presentatosi in questa prima domenica di marzo nuovamente sul terreno di gioco aretino ‘Arrigucci’, i labronici allenati da Igli Borsato si sono imposti ancora una volta sui quotati locali del Vasari. L’incontro, valido per la terza giornata della poule promozione, si è chiuso con il meritatissimo successo degli ospiti. E’ finita 12-27. I livornesi, in formazione largamente rimaneggiata (solo 16 i giocatori a referto) hanno sempre condotto nel punteggio ed hanno sempre tenuto in mano le redini dell’incontro. L’affermazione-bis con il Vasari è da considerare – lo ribadiamo – una grande impresa. E’ chiaro: nessuno, considerate le vicissitudini incontrate dalla fine della scorsa annata, chiede a questa squadra altri ‘miracoli sportivi’. In altre parole, le prime due piazze della poule promozione, quelle che consegnano il biglietto di sola andata per gli spareggi per il salto di categoria sono fuori portata. Però ottenere un successo fuori casa, peraltro contro una squadra solida, con il dente avvelenato e desiderosa di chiudere in crescendo la stagione, dà ulteriore lustro ad un torneo già ricco di soddisfazioni. La squadra biancoverde, composta in larga parte da elementi giovani e giovanissimi, ha aperto un nuovo ciclo. Il Livorno Rugby, che si è confermata prima forza della costa toscana, sta disputando ora una seconda fase della stagione utile per acquisire ulteriori esperienze e gettare le basi per un domani ricco di mete. Se il buon giorno si vede dal mattino. Ad Arezzo, brillanti le giocate proposte dagli ospiti. Vasari più potente in mischia, ma incapace contro l’organizzata difesa avversaria di dare continuità alla propria manovra. In classifica quattro punti per i livornesi (tre mete all’attivo), nessuno per gli aretini (sconfitti con un margine superiore alle sette lunghezze e a bersaglio con due mete). Sono i labronici ad aprire le marcature, al 13′, con la meta dell’esperto terza centro Enrico Squarcini, a bersaglio dopo un’irresistibile avanzata del pacchetto. L’apertura Rolla trasforma: 0-7. I locali, con una meta non trasformata, si riportano sotto: 7-5 al 19′. Eccellente la giocata che al 32′ consente al mediano biancoverde Armani di scappare sulla fascia. Il suo sprint finisce solo in area di meta: marcatura condita dalla trasformazione di Rolla. All’intervallo, livornesi in vantaggio 5-14. I biancoverdi, nella ripresa, non perdono lo smalto e la serenità dei giorni migliori. Ancora Rolla (7′ e 11′) sigla i piazzati che consentono di scavare un solco piuttosto profondo: 5-20. Il Vasari, con le proprie azioni prepotenti di mischia, prova a restare in scia. Meta trasformata per i locali al 22′, ma i labronici sono sempre sopra la fatidica soglia del break: 12-20. Nel finale, su favolosa azione a tutto campo, sviluppata in più fasi, l’estremo Chiesa segna la terza meta dei biancoverdi. Rolla arrotonda con la trasformazione. E’ l’episodio che consente di festeggiare la ‘matematica certezza’. E’ la marcatura che fissa il risultato sul 12-27. La meta trasformata che mette il sigillo sulla grande impresa. Una vittoria difficilmente pronosticabile alla vigilia… Lo schieramento labronico: Chiesa; Cafaro, De Vincentiis (10′ st Marconi), Gigli, Righetti; Rolla, Armani; Bottari (cap.), Squarcini E., Sforzi; Bertini, Ciapparelli F.; Tangredi, Bufalini, Ciapparelli G.. Sugli altri campi, successi casalinghi (di misura) per il Pesaro (8-6 sul Noceto) e dell’Amatori Parma (19-18 sul Romagna). In classifica 4 punti per Pesaro e Amatori Parma, 1 per Noceto e Romagna. La classifica dopo le prime tre giornate di poule promozione: Pesaro 13 p.; Noceto 10; Am. Parma 9; Romagna 5; Livorno 4; Vasari Arezzo 1. Domenica prossima il Livorno Rugby ospiterà l’Amatori Parma.

Riproduzione riservata ©