Livorno Rugby sconfitto in casa da Amatori Parma

Mediagallery

LIVORNO RUGBY-AMATORI PARMA 15-23
LIVORNO RUGBY: Chiesa T.; Battagello L. (7′ pt Stiaffini), Gigli, Righetti, Cafaro (dal 20′ st al 24′ st Del Re); Rolla, Armani; Bottari, Squarcini E., Bertini; Ciapparelli F. (11′ st Tichetti), Del Re (19′ st Marconi); Ciapparelli G., Bufalini (3′ st Sforzi), Tangredi. All.: Igli Borsato.
AMATORI PARMA: Dondi; Letizia, Ciprian, Carra, Pietroni (11′ st Kouassi); Sergi, Pellegrino (38′ st Mordacci); Balestrieri, Orsenigo, Brunelli (24′ st Rossi); Andreozzi, Scarica (11′ st Camurri); Calì (31′ st Rampini), Ciasco (15′ st Tolaini), Bertozzi. A disp.: Ramos. All.: Ryaan Mey.
ARBITRO: Carlo Pastore di Genova.
MARCATORI: nel pt (7-10) 21′ cp Ciprian, 30′ m. Armani tr. Rolla, 40′ m. Letizia tr. Ciprian; nel st 3′ cp Ciprian, 13′ cp Rolla, 16′ m. Pellegrino tr. Ciprian, 22′ m. Armani, 26′ cp Ciprian.

Per tornare al successo fra le mura amiche, non è bastato al Livorno Rugby chiudere in parità il conteggio delle mete (due per parte). Al termine di una sfida viaggiata sui binari di un grande equilibrio, i biancoverdi hanno perso, 15-23, contro un Amatori Parma tremendamente concreto. I ducali, che occupano la terza piazza e che (forse) possono recitare il ruolo di ‘terzo incomodo’ nella lotta per l’accesso agli spareggi promozione, hanno sfruttato gli errori degli avversari. La sfida, di fatto, si è decisa su piccoli episodi. I biancoverdi si sono presentati a referto con soli 19 elementi e nei primi minuti delle due frazioni hanno perso per problemi fisici due elementi importanti, quali Battagello e Bufalini. Alla distanza è stata dura nascondere i problemi relativi ad una panchina quantitativamente povera di elementi. Sugli altri campi, in questo quarta giornata della poule promozione, girone 1, successi casalinghi per il Noceto (36-0, con bonus) sul Vasari Arezzo e del Pesaro (25-9, senza bonus) sul Romagna. Proprio il Romagna ospiterà domenica prossima il Livorno Rugby. La classifica attuale: Pesaro 17 p.; Noceto 15; Am. Parma 12; Romagna 5; Livorno 4; Vasari Arezzo 1. Le prime due disputeranno gli spareggi per il salto in serie A.

Al cospetto di una squadra più dinamica che pesante, i biancoverdi, nel primo tempo, hanno sprecato due occasionissime, a ridosso della linea di meta. Opportunità che se sfruttate avrebbero dato una piega differente al match. I parmensi sbloccano il punteggio con un piazzato del centro Ciprian: 0-3 al 21′. La risposta dei padroni di casa viene affidata allo scatenato mediano Armani, che in velocità deposita in meta. L’apertura Rolla trasforma: 7-3 al 28′. I biancoverdi, che pure possono contare su un buon numero di palloni ‘fabbricati’ nelle fasi statiche, si distraggono sulla propria corsia di sinistra e consentono al 40′ all’ala degli emiliani Letizia di siglare la (clamorosa) meta del (definitivo) sorpasso. Ciprian trasforma: 7-10 all’intervallo. Un ritardo che per i locali sa di beffa. Nella ripresa, l’Amatori allunga, con un penalty di Ciprian: 7-13 al 43′. I ragazzi di Borsato non si disuniscono: il piazzato di Rolla permette di rimanere in scia: 10-13 al 53′. Al 56′, il mediano degli ospiti Pellegrino trova il pertugio per la seconda meta della propria squadra. La trasformazione di Ciprian issa i parmensi sul massimo divario: 10-20. Non è finita. Livorno, ancora con Armani (autore di una doppietta) va a bersaglio: 15-20 al 62′. Sullo stesso Armani, dopo la meta (peraltro di buonissima fattura), arriva la scorrettezza del mediano avversario Pellegrino, che rimedia il cartellino giallo. I biancoverdi accusano la fatica e non riescono a sfruttare l’uomo in più. Al 66′ piazzato di Ciprian e parmensi sul più 8: 15-23. I labronici, nel finale, preferiscono non cercare la via dei pali (eventualmente con un margine inferiore alle otto lunghezze avrebbero guadagnato un punto in classifica), ma vanno ancora a caccia della terza meta. Gli sforzi profusi non sono premiati. Nonostante la sconfitta (la terza consecutiva rimediata fra le mura amiche), la stagione di Bottari e compagni è da considerare decisamente positiva. L’ingresso nella poule promozione ha permesso di celebrare con largo anticipo la salvezza. Queste gare valide per la seconda fase del torneo stanno permettendo di acquisire utilissime esperienze e cementare ancora più il gruppo. Sul piano dell’impegno, anche contro l’Amatori Parma, alla giovane squadra di Borsato non può esser mosso alcuna critica.

Riproduzione riservata ©