Livorno Rugby, il punto sulle formazioni giovanili

Mediagallery

Under 14 del Livorno Rugby nella ‘Top Ten’ nazionale. La formazione biancoverde allenata da Massimiliano Ljubi e Stefano Gesi ha chiuso al nono posto il SuperChallenge di Prato, il torneo riservato alle migliori formazioni italiane. Di fatto l’evento svoltosi in terra laniera, domenica 22, in giornata unica, ha visto protagoniste le 12 formazioni più forti in ambito nazionale. Il SuperChallenge è da considerare a tutti gli effetti la finale tricolore di categoria: per arrivare a tale appuntamento, le varie compagini hanno dovuto, nei mesi scorsi, superare dure selezioni. Questi i giocatori labronici utilizzati a Prato: Angiolini, Ficarra, Tattanelli, Nanni, Mannucci, Quaglia, Gragnani, Tori, Eliseo, Danti, Lavorenti, Simi, Meini, Lampugnale, Schillaci, Tomaselli (cap.), Baldi, Piram, Barsotti, Ghelardi, Gesi, Cristiglio. Per gli atleti biancoverdi al secondo anno in under 14 (i nati nel 2002) la stagione agonistica si chiude qua. Per i giocatori al primo anno (classe 2003), l’ultimo appuntamento dell’intensa annata è prevista sabato 4 giugno (torneo di Modena). A Prato, le 12 squadre sono state inizialmente divise in 4 gironi da 3. Nello stesso raggruppamento dei labronici Petrarca Padova e Benetton Treviso: un girone davvero di ferro. Nel primo match (ogni incontro è durato 20′), contro il Petrarca, i labronici cedono 5-0. La meta che decide il confronto giunge in avvio. Poi, nella seconda parte della sfida, chiaro il predominio territoriale dei livornesi, che però non riescono a segnare. 5-0 per i padovani: poteva, per i ragazzi di Ljubi e Gesi, andare meglio. Nella seconda gara, contro la Benetton, i livornesi giocano con aggressività e impegno ma l’avversario è ostico e concreto. 6-0 (due calci) il punteggio a favore dei forti antagonisti fino all’ultimo secondo. Allo scadere, su un pallone perso dai labronici, che stavano cercando di attaccare partendo dalla propria zona difensiva, nel tentativo di ribaltare il risultato, ecco la meta dei trevigiani, che fissano così il risultato sull’11-0. La terza posizione nel girone spedisce il Livorno Rugby nella parte bassa del tabellone. Si gioca per determinare le posizioni dal nono al dodicesimo posto. Nella ‘semifinale’ contro il Modena, i biancoverdi giocano su alti ritmi e con il loro veloce gioco alla mano mettono in difficoltà gli antagonisti. 19-7 il risultato per i labronici, che incrociano poi le armi, nella finale per la nona piazza, il Firenze’31. Gara di alto livello agonistico, che si chiude sul 12-7 per i biancoverdi, pratici nello sfruttare i palloni a disposizione in attacco e concreti nel contenere i pericolosi attacchi gigliati. Concludendo: nono posto nazionale, annata da incorniciare, buon lavoro svolto dai ragazzi per tutto l’anno che hanno saputo allenarsi con impegno e continuità mettendo in mostra grandi qualità nel gioco e sapendo essere una squadra unita e compatta fino alla fine e dimostrando di essere a pieno merito tra le prime della classe su tutto il territorio italiano.

livorno rugby under 12 2016

UNDER 12

La squadra del Livorno Rugby under 12 si è dimostrata ‘profeta in patria’ ed è riuscita ad abbinare ‘quantità e qualità’. La rosa della formazione biancoverde è talmente ampia da consentire di presentare nei vari appuntamenti agonistici ben due compagini. Sulla scia degli ottimi risultati conseguiti nelle precedenti uscite stagionali, le due rappresentative in questione, sotto la guida degli allenatori-educatori David Martini, Luca Isozio e Piero Chiesa, hanno chiuso sui due gradini più alti del podio il torneo disputato domenica scorsa campi amici ‘Maneo’ e ‘Montano’. L’evento, dedicato alla memoria dei due giovanissimi giocatori del Livorno Rugby Alessandro Bernini ed Elia Maiorano, è stato perfettamente organizzato dalla stessa società labronica. Il torneo ha pienamente confermato i notevoli mezzi tecnici degli under 12 biancoverdi (nati negli anni 2004 e 2005). Nella categoria, le nove squadre presenti hanno inizialmente dato vita, nel corso della mattinata, sul ‘Maneo’, a due gironi distinti. Il Livorno Bianco ha pareggiato 0-0 con l’Amatori Parma, ha battuto 3-0 (ogni meta un punto) il Cus Siena, 3-2 il Firenze e 7-0 il Valdinievole. Grazie al primo posto ottenuto nel proprio raggruppamento, il Livorno Bianco si è qualificato alla semifinale, dove ha affrontato il Prato. I labronici si sono imposti sui lanieri 4-0 e dunque si sono assicurati il passaggio alla finalissima, in programma nel primo pomeriggio sul ‘Montano’. Nell’atto conclusivo dell’evento, il Livorno ‘Bianco’ si è andato a scontrare con il Livorno ‘Verde’, che ha dominato il proprio girone eliminatorio (larghi i successi sugli Etruschi Livorno, 6-0, sugli Amatori Prato, 3-0, e sulla mista Reds Roma/Cus Pisa, 6-0), per poi liquidare 7-2, in semifinale, l’Amatori Parma. La finale under 12, arbitrata dall’ex terza linea della nazionale Andrea De Rossi, si è dunque svolta fra le due rappresentative biancoverdi. La meta, siglata nel corso del primo tempo da Francesco Landa, ha permesso alla formazione ‘bianca’ di imporsi, nel ‘derby in familia’, 1-0. Al termine dell’intensa finale, le due squadre si sono dirette, insieme, a ritirare il trofeo ‘Il Sogno di Elia’ ed hanno ritirato la coppa dalle mani della madre e del fratello di Elia Maiorano. L’evento andato in scena al ‘Montano’ e al ‘Maneo’ è andato ben oltre l’aspetto prettamente tecnico… I giocatori della squadra bianca: Valerio Tavella, Andrea Rossi, Giulio Biagiotti, Samuel Isozio, Tommaso Gambini, Giorgio Lenzi, Giacomo Bradac, Francesco Landa, Federico Ferretti, Leonardo Giunta, Mattia Gizzarelli, Luca Fava, Tommaso Cecconi, Tommaso Brusadin. La squadra verde: Omar Niccolai, Luigi Freschi, Gabriele Borgi, Gregorio Gambini, Luca Bruni, Febo Vodicer, Amedeo Bianchi, Lorenzo Nanni, Leonardo Migli, Nicola Brancoli, Edoardo Giammattei, Giorgio Paolo Bonsignori, Tommaso Vannini, Nathan Pasta.

RUGBY LIVORNO UNDER 10 2016

UNDER 10

Due le rappresentative degli under 10 del Livorno Rugby al via del ‘Memorial Alessandro Bernini’, disputato domenica scorsa sul campo ‘Carlo Montano’. L’evento è stato organizzato dalla stessa ‘storica’ società biancoverde labronica. Per la categoria under 10 – riservata a giovanissimi atleti nati nel 2006 e nel 2007 – otto sono state le squadre presentatesi ai nastri di partenza. Nella classifica finale, primo posto per gli Amatori Parma, secondo il Livorno ‘Bianco’, terzi gli Etruschi Livorno e quarto il Livorno ‘Verde’. Poi, nell’ordine, Firenze’31, All Reds Roma, Cus Siena e Bellaria Pontedera. Nel Livorno ‘Verde’ hanno giocato quasi esclusivamente giocatori del 2006. Si tratta di: Saverio Bianchi, Davide Canziani (unico atleta del 2007 in tale rappresentativa), Diego Ceselli, Bruno Santiago Fava, Edoardo Mauri, Alessandro Orlandini, Tommaso Perucci, Guido Pozzi, Federico Cannone, Davide Quercioli e Giorgio Barsotti. Questa invece la formazione ‘Bianca’, composta da atleti del 2007: Nicolas Aquilini, Edoardo D’Ammando, Nicola Bargagna, Giacomo Giusti, Leonardo Tosi, Leonardo Nanni, Alessandro Bartolini, Gianmarco Vannini, Jacopo De Rossi, Matteo Ricci e Vittorio Borgiotti. Il Livorno Bianco, nel suo girone iniziale, ha perso 0-5 (ogni meta un punto) contro i validi coetanei dell’Amatori Parma, per poi vincere 6-3 con il Firenze’31 e 7-0 con gli All Reds Roma. Il Livorno Bianco ha chiuso al secondo posto il proprio raggruppamento ed ha poi battuto in semifinale gli Etruschi Livorno 6-0. Nella finalissima, nuova sfida con gli Amatori Parma, che si sono imposti 7-1. Nell’altro girone eliminatorio, il Livorno Verde ha perso 0-3 con gli Etruschi e poi ha superato 7-0 la Bellaria Pontedera e 5-2 il Cus Siena. Il Livorno Verde, secondo nel raggruppamento, ha poi perso la semifinale con gli Amatori Parma 1-7. Ancora derby con gli Etruschi Livorno nella finale per il terzo posto. Contro i verde-amaranto, il Livorno Verde ha perso 1-4. I due allenatori-educatori dell’under 10 del Livorno Rugby Gabriele Biagiotti e Ferdinando Tavella sono estremamente soddisfatti dell’andamento del torneo e del livello di gioco raggiunto. Per tutti quanti, al di là dei brillanti piazzamenti colti, si è trattata di una domenica memorabile.

Livorno rugby under 8 2016

UNDER 8

Splendidi gli under 8 del Livorno Rugby nel torneo ‘Città di Livorno’ – Memorial Alessandro Bernini – Il Sogno di Elia, disputato domenica scorsa sul prato del campo ‘Carlo Montano’. Alla manifestazione, organizzata in modo impeccabile dalla stessa società biancoverde, hanno preso parte due rappresentative della squadra padrona di casa: la compagine ‘verde’ (che si è piazzata con pieno merito sul gradino più alto del podio) e la compagine ‘bianca’ (che ha chiuso al settimo posto). Al di là dei piazzamenti conclusivi, è stata una vera e propria festa dello sport, che ha coinvolto centinaia e centinaia di persone: dai piccoli atleti (under 8, under 10, under 12 e under 6; per le gare di queste ultime due categorie utilizzato anche il campo ‘Maneo’) ai genitori, da ‘atleti storici’ del Livorno Rugby, a tecnici e appassionati. Una domenica indimenticabile. Gli allenatori-educatori dell’under 8 biancoverde Alessandro Borgiotti e Michelangelo Quartararo non hanno nascosto la propria soddisfazione. Una soddisfazione che nasce dal clima che si è respirato intorno al campo da gioco e, naturalmente, soddisfatti per i risultati tecnici ottenuti. L’under 8 ‘Verde’ ha vinto tutte le cinque gare disputate. Nella prima parte dell’evento, i ‘bimbi’ labronici hanno colto successi con il Bellaria Pontedera 9-0 (ogni meta un punto), con il Firenze’31 7-3 e con gli All Reds Roma 2-0. Il Livorno ‘Verde’ ha chiuso il girone al primo posto ed ha affrontato nella semifinale l’Amatori Prato, battuto con un secco 5-0. Dopo il pranzo, si sono disputate le finali delle varie categorie. Il Livorno ‘Verde’ under 8 si è imposto, in rimonta 2-1, sui ‘cugini’ degli Etruschi Livorno ed ha così festeggiato la conquista del trofeo ‘XIII Città di Livorno’. I giocatori della rappresentativa ‘Verde’: Diego Andreotti, Enea Ferrini, Cristian Isozio, Giulio Lenzi, Alessandro Quartararo, Aldo Romano, Giovanni Campora, Jonny Giorgi. Il Livorno ‘Bianco’ ha invece chiuso l’evento con un ruolino di una vittoria, due pareggi e quattro sconfitte. I giocatori del ‘Livorno Bianco’: Mattia Tarrini, Alberto Saltapari, Giacomo Traina, Dario Soldati, Massimo Pablo Ricciardi, Jacopo Gambogi, Gabriele Mazzocca, Alessandro Mainardi.

livorno rugby under 6 2016

UNDER 6

Domenica 22 maggio, perfettamente organizzato dal Livorno Rugby, ha avuto luogo, sui campi cittadini ‘Montano’ e ‘Maneo’, il torneo giovanile ‘Memorial Alessandro Bernini – Il sogno di Elia’. Di scena, oltre a 9 formazioni under 12, 8 under 10 e 8 under 8, anche 8 squadre di giovanissimi atleti under 6. Per tale categoria (riservata agli atleti nati negli anni 2010 e 2011), al via tre rappresentative del Livorno Rugby (squadra Bianca, Verde e Blu), gli Amatori Parma School, gli Etruschi Livorno ‘A’ e ‘B’, l’Us Firenze ed il Bellaria Cappuccini Pontedera. La squadra del Livorno Verde era composta da Davide Bartolini, Ettore Carrara, Alessio Chierchia, Nicolò Compagnone, Salvatore De Gaetano, Francesco Fiorentini, Anuar Kammakh e Christian Paolini. La squadra Blu, invece, era formata da Filippo Aspromonti, Giorgio Campora, Filippo Del Moro, Tommaso Del Vivo, Simone Frà, Mattia Rosi e Filippo Tani. La squadra bianca era composta da Michele Bedini, Giacomo Bottoni, Filippo Ceccarini,, Giulio Ceccarini, Thomas Gennari, Lorenzo Longobardi, Filippo Stiaffini e Diego Rondanini. Allenatori-educatori Ilaria Cirillo, Federica Muzi e Daniele Aspromonti. Nel corso della mattinata, sul ‘Maneo’, si sono disputate le gare valide per i due gironi eliminatori e per le semifinali. Livorno Verde qualificato per la finale, in programma nel primo pomeriggio sul ‘Montano’, mentre il Livorno Blu ha ottenuto la quarta piazza ed il Livorno Bianco la settima. Prima della finale, che ha opposto gli Etruschi Livorno ‘B’ e il Livorno Verde, si è esibita, al centro del campo di via dei Pensieri, la banda musicale del Tirreno ‘Oreste Carlini’, diretta dal maestro David D’Alesio. Sulle note dell’inno di Mameli, i bambini delle due formazioni finaliste si sono schierati sulla linea di touches, abbracciati, come i giganti della nazionale. Di fronte ad un gran pubblico festante, la finale under 6 è viaggiata sui binari dell’equilibrio. A prevalere di misura – 4 mete a 3 – gli Etruschi ‘B’. Livorno Verde seconda, ma soprattutto giornata memorabile, con tanto divertimento, eccellente organizzazione grazie al comitato della società Livorno Rugby 1931, ai genitori, ai tantissimi atleti presenti ed ai volontari della SVS sempre pronti in caso di necessità. Stand coloratissimi di accessori, maglie, scarpe e gadget, e terzo tempo impareggiabile. Sport genuino, musica e amicizia, in una calda e speciale domenica.

Riproduzione riservata ©