Lions under 14, il 17 non porta male

Mediagallery

Splendida la prova offerta dall’under 14 dei Lions Amaranto Livorno, in casa con i ‘solidi’ coetanei dell’Elba. La formazione allenata da Bertolini e Civita si è imposta sugli isolani 17-0. E’ stata una domenica movimentata, anche a livello organizzativo. Quasi in extremis il Livorno Rugby ‘2’, che avrebbe dovuto ospitare il triangolare con gli stessi amaranto e con l’Elba, ha dato forfait, annunciando l’impossibilità di esser presente all’evento. I Lions, a tempo di record, hanno così cambiato i propri programmi. Anzichè due partite da giocare sul terreno ‘Maneo’ (l’impianto del Livorno Rugby), gli amaranto hanno disputato un solo incontro, sul campo amico di Salviano. Sul piano tecnico, il cambiamento di programma non ha creato problemi agli scatenati Leoni (nati negli anni 2002 e 2003). Contro l’Elba, pur dovendo fare a meno di capitan Del Rio e di altre tre pedine preziose (Porciello, Lo Coco e Luzzi), gli amaranto hanno messo in mostra qualità di primissimo piano. I Lions sono scesi in campo concentrati e motivati contro una squadra sul piano fisico più dotata. Padroni di casa agili e briosi in attacco e coriacei in difesa. Buone le azioni proposte dagli amaranto, capaci di realizzare tre mete (a bersaglio Pellegrini, Strazzullo e Lischi) ed una trasformazione (Chiarugi). Nel prossimo fine settimana, altro impegno casalingo per gli under 16 Lions, contro il Vasari Arezzo (campo di Salviano, ore 16). I giocatori schierati nel vittorioso confronto con l’Elba: Lischi, Cappelli, Pioli, Chiarini, Brondi, Ficcanterri, Barsacchi, Marchi, Strazzullo, Dalla Valle, Chiarugi, Uccetta, Pellegrini, Sula Recchi, Bicchierai, Rondelli.

Lions under 10 2016

UNDER 10

L’ultima ‘vera’ trasferta dell’anno solare ha fornito ai tre tecnici dei Lions Amaranto Livorno under 10 Alessandro Landi, Brunella Caiazzo e Vincenzo Limone, indicazioni decisamente confortanti. I giovanissimi atleti amaranto (nati negli anni 2006 e 2007), a Rosignano, hanno messo in mostra numeri importanti per la categoria. I leoncini – che torneranno in campo il 20 dicembre, per il concentramento in programma sul terreno di gioco labronico ‘Tamberi’: sarà l’ultima ‘fatica’ del 2015 – si sono presentati in terra solvaina con ben 14 elementi. L’ampia rosa a disposizione ha consentito di allestire due squadre. Al via dell’evento, oltre ai padroni di casa del Rosignano, ed oltre alle due rappresentative Lions, anche I Titani Viareggio e gli Etruschi Livorno. Come di consueto, si è disputato un girone all’italiana. Nello spirito tipico dei concentramenti del settore propaganda, si sono anche formate anche squadre miste. L’importante, per tutti quanti, è maturare significative esperienze e crescere. In casa Lions i conti tornano. I miglioramenti di tutti gli atleti, capaci di impegnarsi con grande serietà nel corso degli allenamenti, sono costanti. Nei concentramenti, sono consentite sostituzioni libere, come nel basket. Tutti quanti, anche a Rosignano, hanno avuto la possibilità di mettersi in evidenza. Gli under 10 Lions saranno protagonisti – al pari di under 14, under 12, 8 e 6 e al pari degli atleti della prima squadra e della formazione ‘Old’ – di una ‘speciale’ recita di Natale in programma nella mattinata di domenica prossima al Teatro Quattro Mori. Si può andare in meta anche lontano dal campo da gioco, in esibizioni goliardiche… Ecco, in rigoroso ordine alfabetico, i 14 ‘leoncini’ brillanti protagonisti sul ‘Castellani’: Guido Achiardi, Alice Antonazzo, Giacomo Autorino, Tommaso Bianucci, Andrea Burielli, Giulio Ciapini, Andrea Del Seppia, Niccolò Falleni, Emiliano Machas, Vittorio Meini, Gianluca Munafò, Riccardo Pellegrini, David Santiago Spagnoli, Omar Spagnoli.

 

Riproduzione riservata ©