Lions sconfitti a Siena

Mediagallery

US SIENA – LIONS AMARANTO LIVORNO 19-8
CUS SIENA: Sanniti; Conti, Capresi, Bartoli, Buonazia; Mondet, Ferrazzani; Marzi, Interi, Secchi; Carmignani, Arnesoni; Comandi, Perondi, Tanzini. Entrati anche: Pezzuoli, Canino, Giambi, Garugli, Donati, Fineschi. All.: Marco Barbagli Jr.
LIONS AMARANTO LIVORNO: Pacini; Giovannini, Novi (30′ st Milianti), Di Mauro, Gregori (12′ st Taherzadeh); Gaggini, Magni; Scardino, Tamberi, Siviero (4′ st Del Moro); Uccetta, Sarno; Vitali, Giusti, Lorenzoni. A disp.: Masciullo, Mazzoncini, Di Martino, Santoni. All.: Marco Milianti.
MARCATORI: nel pt (11-8) 6′ e 14′ cp Mondet, 19′ m. Gaggini, 28′ m. Marzi, 33′ cp Magni, nel st 11′ cp Mondet, 22′ m. Interi.
NOTE: espulsioni temporanee per Marzi (35′ pt) e Giovannini (38′ pt). In classifica 4 punti per il Cus Siena che ha vinto ed ha segnato due mete e 0 per i Lions, che hanno perso con un margine superiore alle sette lunghezze ed hanno segnato una meta.

I Leoni cominciano il 2016 con il piede sbagliato. Sul campo del Cus Siena, nel primo impegno del nuovo anno, i Lions Amaranto Livorno pagano a caro prezzo le proprie difficoltà al cospetto di un avversario più solido in mischia e cedono 19-8. Una sconfitta amara, che però non scalfisce quanto di buono combinato dai ragazzi guidati dall’allenatore-giocatore Marco Milianti nella prima parte della stagione, né fa cambiare di colpo gli ambiziosi obiettivi. I Lions occupano sempre il terzo gradino della classifica e restano a meno 4 dagli Emergenti Cecina, battuti a loro volta in casa 13-29 dall’imbattuta capolista Viterbo. Proprio contro i cecinesi (che hanno all’attivo una gara in più), i Leoni se la vedranno (a Livorno) nel prossimo incontro di campionato, fra due domeniche. In palio ci sarà la seconda piazza. La situazione in graduatoria della serie C interregionale, girone F, dopo la terza di ritorno: Viterbo 42 p.; Emergenti Cecina 28; Lions Amaranto Livorno* 24; Cus Pisa 14; Cus Siena 12; Terni** 10; Gubbio* 5. *Lions e Gubbio 1 partita in meno; **Terni 1 partita in meno e 8 punti di penalizzazione. Le prime quattro ai play-off.
Gli amaranto, a Siena, si sono presentati con una panchina piuttosto corta. Uomini contati in particolare in mischia. Alla distanza tali problemi sono stati messi impietosamente a nudo. Il concreto Cus Siena – che con i quattro punti raccolti torna in corsa per un posto nella griglia play-off – è riuscito ad incanalare la sfida sui binari preferiti. Nel complesso i senesi hanno legittimato l’affermazione. Lions poco lucidi e troppo fallosi. La lunga pausa (quattro le settimane di stop osservate in omaggio alle festività di fine anno) hanno arrugginito gioco e idee. I cussini padroni di casa trovano ben presto i due piazzati del 6-0. I labronici provano a svegliarsi dal torpore e con una brillante iniziativa al largo, vanno in meta (a bersaglio Gaggini): 6-5 al 19′. Il pacchetto senese ‘fabbrica’ ingenti quantitativi di palloni. Marzi, terza centro dei locali, sigla di forza la meta dell’11-5. In chiusura di tempo, Magni, dalla piazzola, accorcia le distanze: 11-8 all’intervallo. Nella ripresa il Cus Siena amministra la situazione e con un nuovo piazzato e con una nuova meta realizzata di prepotenza chiude i conti sul 19-8. Per gli amaranto è la terza sconfitta (la seconda rimediata in trasferta) in otto partite. Le possibilità di rialzare al più presto la cresta non mancano. I veri spareggi per ‘mete’ di prestigio cominceranno solo fra qualche settimana. Nonostante lo stop, i play-off sono abbondantemente al sicuro.

Riproduzione riservata ©