Lions, ko indolore contro Viterbo

Mediagallery

VITERBO – LIONS AMARANTO LIVORNO 38-10
VITERBO: Cecchetti; Saccà, Duri (12′ st Gori), Menghini A., Nichil (16′ st Agostini); Menghini., Bonucci; Pompei (34′ st Capati), Santucci, Pastori (22′ st Malaguti); Nencini, Porchella (22′ st Vernale); Mariottini (25′ st Zappi), Borgatti (15′ st Bocchino), Raschi. All.: Donato Scorzosi.
LIONS AMARANTO LIVORNO: Gaggini; Giovannini (12′ st Gregori), Mazzotta (21′ st Siviero), Novi, Taherzadeh (26′ st Gragnani G.); Milianti, Magni; Scardino, Montagnani, Del Moro (21′ st Mazzoncini); Pulaha (1′ st Favati), Uccetta (9′ st Filippi); Umpetti, Sarno, Lorenzoni (18′ pt Giusti). All.: Marco Milianti.
ARBITRO: Simone Sironi di Colleferro.
MARCATORI: nel pt (12-10) 3′ m. Borgatti, 29′ m. Umpetti tr. Magni, 34′ m. Pompei tr. Menghini M., 36′ cp Magni; nel st 10′ m. Saccà, 20′ m. Pastori tr. Menghini M., 32′ m. Pompei tr. Menghini M., 36′ m. Cecchetti tr. Vernale.

Gara dal doppio volto: in equilibrio il primo tempo, saldamente in mano ai padroni di casa la ripresa. Nell’ultima giornata della regular season l’imbattuta capolista Viterbo si è imposta 38-10 (12-10 all’intervallo) sui Lions Amaranto Livorno ed ha così festeggiato l’undicesima vittoria in dodici partite. Non tutto, nonostante il severo passivo, è, per i labronici, da buttare. L’allenatore-giocatore Marco Milianti ha sfruttato la (durissima) partita per effettuare nuovi esperimenti tattici in vista dei play-off promozione. L’incontro non metteva in palio punti particolarmente pesanti: in ogni caso i laziali erano certi della prima piazza, mentre gli amaranto avevano già in cassaforte la terza posizione. La classifica finale del girone interregionale F di serie C: Viterbo 57 p.; Emergenti Cecina 40; Lions Amaranto Livorno 33; Cus Siena 22; Cus Pisa 18; Terni* 16; Gubbio 5. *Terni sconta 8 punti di penalizzazione. Ai play-off le prime 4. Nell’andata delle semifinali (il 10 aprile) in programma Cus Siena-Terni e Lions-Cecina. Il ritorno, il 17 aprile a campi invertiti. Il 24 aprile e il primo maggio le due gare di finale (ritorno in casa della squadra con la miglior classifica). Poi il 15 e il 22 maggio, la finale promozione con la vincente del girone sardo.

Il Viterbo ha confermato, anche in questo ultimo appuntamento di regular season, di possedere ottimi requisiti per la categoria. Eppure, al cospetto di una formazione tanto quadrata, i Lions non hanno sfigurato. Lo scarto finale non rende giustizia degli sforzi profusi dai livornesi. I locali sbloccano il punteggio al 3′ con una meta del tallonatore Borgatti: 5-0. Gli ospiti non si disuniscono. I laziali restano momentaneamente in 14 (giallo al 26′ per l’ala Saccà). Gli amaranto, dopo un’azione insistita, condotta da tutti i reparti, trovano con il pilone Umpetti (29′) la meta del pareggio. La trasformazione del mediano Magni consente ai livornesi di mettere il muso avanti: 5-7. L’incontro è vivace. Il terza ala dei locali Pompei sigla al 34′ la meta del definitivo sorpasso. Moreno Menghini trasforma: 12-7. I Lions reagiscono: ancora Magni segna il penalty (36′) che permette di rimanere in scia e di concludere la frazione in ritardo solo di due: 12-10. Nella ripresa, il Viterbo aumenta i giri del proprio ottimo motore. I Lions provano a cambiare le carte in tavola, ma fanno fatica a tamponare con efficacia le iniziative degli antagonisti. I laziali, con Saccà, Pastori, Pompei e Cecchetti, siglano altre quattro mete (sei in tutto quelle siglate dalla capolista in questo incontro) e fissano il risultato sul 38-10. Cecina (e Cus Siena) permettendo, i Lions proveranno a prendersi, nei confronti del Viterbo, la rivincita nella doppia finale play-off: saranno quelle le gare realmente decisive per l’intera annata…

Riproduzione riservata ©