Lions ko contro Firenze

Mediagallery

La prima sconfitta interna della stagione fa scattare il campanello d’allarme. Sul campo amico ‘Maneo’, i Lions Amaranto Livorno, in formazione largamente rimaneggiata, cedono in modo severo (6-22) contro la lanciatissima capolista Firenze’31 cadetto. Gli amaranto restano sul quarto gradino della classifica, ma vedono ridursi ai minimi termini il vantaggio sulla quinta (il Terni). Al termine della regular season, solo le prime quattro accederanno ai play-off promozione. Le altre tre squadre del girone F della serie C interregionale si limiteranno, nella post-season, a giocare (ciascuna) altre quattro partite, utili unicamente a far loro raggiungere il numero di gare ufficiali obbligatorie. Non sono previste retrocessioni. I Lions, che negli ultimi due anni hanno sfiorato la promozione in B, hanno i mezzi per rialzare la testa e raccogliere un buon bottino di punti nel girone di ritorno, al via domenica prossima con il match casalingo con il Città di Castello. Contro il Firenze’31 cadetto, sono i Lions ad aprire le marcature, grazie ad un piazzato del mediano Magni (3-0 al 3′). I gigliati, con il lavoro della propria organizzata mischia, prendono saldamente in mano le redini del confronto e prima del giro di boa della prima frazione trovano due volte con il pilone Santi (7′ e 18′) la via della meta: 3-10. Sussulto labronico, al 30′, con un nuovo penalty di Magni (6-10). Al 42′ gli ospiti allungano con una meta dell’ala Delle Piane, trasformata dall’estremo Maruccelli: 6-17 all’intervallo. Al 14′ della ripresa il Firenze’31 cadetto sigla la meta bonus (a bersaglio il seconda linea e capitano Mercantelli), trasformata da Maruccelli e si issa sul 6-22. I Lions, alle prese con mille assenze in prima linea, perdono, per infortunio, anche il pilone Michele Valente (nel primo tempo) ed il tallonatore Bertuccelli (nella ripresa). Gli sforzi profusi nel finale non sono sufficienti a riaprire la contesa. I gigliati, con merito, si assicurano la quinta vittoria condita dal bonus in sei impegni di campionato. Per la seconda gara consecutiva, gli amaranto invece, restano a bocca asciutta.

Lo schieramento livornese: Ubaldi; Gregori (6′ st Mazzotta), Tamberi, Novi (1′ st Santoni), Masciullo (30′ st Uccetta); Gaggini, Magni; Scardino (cap.), Montagnani, Bertini; Sarno, Ciandri (6′ st Pulaha); Umpetti, Bertuccelli (20′ st Toncelli), Valente M. (23′ pt Isola). A disp.: Calvetti. All.: Conflitto-Gragnani-Cannavò.

La classifica del raggruppamento tosco-umbro della C nazione dopo il girone d’andata (tutte le squadre hanno disputato sei partite): Firenze’31 cadetto 26 p.; Florentia 20; Cus Siena 19; Lions Amaranto Livorno 12; Terni* 11; Gubbio 5; Città di Castello 4. *Il Terni sconta 8 punti di penalizzazione.

Riproduzione riservata ©