Lions ko con Viterbo

Mediagallery

LIONS AMARANTO LIVORNO – UNION VITERBO 16-29
LIONS AMARANTO LIVORNO: Ubaldi (25′ st Brancoli); Di Martino, Gaggini, Mazzotta, Taherzadeh; Milianti (11′ st Giovannini), Magni; Scardino, Tamberi, Biagi; Favati (39′ pt Sarno), Ciandri (31′ st Uccetta); Vitali (25′ st Rossi), Giusti, Filippi. A disp.: Siviero, Gregori. All.: Milianti.
UNION VITERBO: Nichil (11′ st Pastori); Cecchetti (20′ st Malaguti), Duri, Menghini R., Saccà (28′ st Vernale); Menghini M. (20′ st Zappa), Bonucci; Scaglione, Agostini, De Angeli; Santucci (11′ st Nencini), Capati; Del Sana (22′ st Porchiella), Bellachioma, Mariottini (29′ st Pedullà). All.: Scorzosi.
ARBITRO: Tarlini di Sesto Fiorentino
MARCATORI: nel pt (6-17) 14′ e 17′ cp Magni, 19′ m. Cecchetti, 22′ m. Capati tr. Menghini M., 43′ m. Cecchetti; nel st 23′ m. Scaglioni, 27′ cp Magni, 31′ m. e tr. Zappi, 43′ m. Scardino tr. Magni.
NOTE: in classifica 0 punti per i Lions (sconfitta con un margine superiore alle sette lunghezze; 1 meta realizzata) e 5 punti per il Viterbo (vittoria e bonus aggiuntivo; 5 mete realizzate). Calci piazzati: Magni 3/3.

Onore e merito all’imbattuta capolista Union Viterbo, che con pieno merito espugna il campo ‘Carlo Montano’ (16-29), allunga la sua striscia di risultati utili e si aggiudica il titolo di campione d’inverno. I Lions Amaranto Livorno, contro una formazione parsa più attrezzata e più organizzata, hanno mancato l’esame di maturità. I labronici, al primo stop interno della stagione, restano solitari sul secondo gradino della classifica. Per raggiungere il livello dei viterbesi e giocarsi, nei play-off, contro la stessa compagine laziale, le proprie carte promozione, servirà per l’allenatore-giocatore Milianti ancora lavorare non poco. Il turno di riposo previsto nella prossima domenica può servire ai ‘Leoni’ per smaltire le delusioni dello stop con la prima della classe e presentarsi tirati a lucidi in occasione dell’ultimo impegno del 2015, in agenda il 20 dicembre sul terreno della lanciatissima Terni. Questa la situazione in graduatoria al termine del girone d’andata del torneo di serie C interregionale, girone F: Viterbo 28 p.; Lions Livorno 20; Emergenti Cecina 18; Cus Pisa 10; Terni* 9; Gubbio 4; Cus Siena 3. *Il Terni sconta 8 punti di penalizzazione. Le prime 4 giocheranno i play-off promozione. In equilibrio i primi giri di lancetta. I Lions poi trovano buone soluzioni e costringono al fallo gli antagonisti. Da posizione favorevole, Magni indirizza fra i pali i piazzati (14′ e 17′) dell’illusorio 6-0. Il Viterbo di colpo cresce. Le azioni degli ospiti sono efficaci e briose. Al 19′ prima meta dei laziali (a segno Cecchetti). Moreno Menghini fallisce la (facile) trasformazione: 6-5. I livornesi accusano il colpo. Ancora su azione insistita, il Viterbo trova la meta del definitivo sorpasso. A bersaglio Capati (6-12 al 22′). Il Viterbo insiste. I Lions perdono per infortunio il seconda linea Favati. In chiusura di frazione, ecco, sull’out destro, la nuova marcatura di Cecchetti: 6-19 all’intervallo. In equilibrio la prima parte della ripresa. Poi il Viterbo torna ad alzare la voce. Per due volte i verde-blu preferiscono non calciare punizioni a disposizione sotto i pali. Scelta coraggiosa e vincente: Scaglioni di forza sigla la meta bonus (6-22 al 23′). I Lions non si arrendono e mettono nel mirino il punto del bonus-difesa. Magni segna il piazzato del meno 13 (9-22 al 27′). I labronici insistono, ma su un clamoroso intercetto giunto sulla propria linea dei 22 metri, i viterbesi vanno, con il neo-entrato Zappi, per la quinta volta in meta. Lo stesso Zappi trasforma: 9-29 al 31′. I Lions provano il tutto per tutto per siglare la meta della bandiera. Significativo che a siglarla, a tempo scaduto, sia proprio capitan Scardino, ben smarcato sulla fascia sinistra. Magni trasforma per il 16-29 finale.

Riproduzione riservata ©