I Lions centrano i playoff

Mediagallery

Per il secondo anno consecutivo, i Lions Amaranto Livorno saranno protagonisti della fase interregionale dei playoff promozione. La meta del passaggio alla seconda fase del torneo, nella scorsa annata, fu raggiunto in scioltezza. Stavolta, per centrare il traguardo, i labronici hanno dovuto sudare e soffrire fino all’ultimo turno della regular season. I Lions hanno chiuso la C1 sul terzo gradino, a pari merito con il Firenze’31 cadetto, con cui vantano gli scontri diretti favorevoli (due successi su due). Grazie alla classifica avulsa, i ragazzi di Conflitto e Gragnani si aggiudicano la medaglia di bronzo e proseguono il cammino a caccia della B, insieme alle prime due (Florentia e Cus Siena), che peraltro devono recuperare un incontro. Per i Lions, la fase interregionale dei playoff comincerà solo il 18 maggio. Ora, per un mese, solo allenamenti tesi a preparare la fase più calda (in tutti i sensi) della stagione.

I Lions hanno chiuso la regular season con il quinto successo di fila (l’undicesimo nelle ultime dodici partite). Un’affermazione, quella colta a Pontassieve, contro i locali del Valdisieve, costruita con una prova ricca di sostanza della mischia. La vittoria (è finita 11-26) è stata condita dal bonus-attacco. Un bonus a conti fatti decisivo per l’accesso ai playoff. I labronici sono andati in crescendo nell’arco del match. Particolarmente efficaci le giocate del pacchetto amaranto nella seconda parte del primo tempo. Al 2′ sono i locali (a caccia di quel successo che avrebbe potuto permettere di raggiungere la salvezza) a sbloccare il punteggio con una meta non trasformata. Il Valdisieve fallisce al 9′ il piazzato del possibile allungo. Al 15′, su rolling maul successiva ad una touche, i Lions vanno a bersaglio con una meta del tallonatore Ibraliu. Il terza centro Scardino trasforma per il primo sorpasso ospite: 5-7. Al 21′, con uno splendido drop, il Valdisieve ritorna in vantaggio: 8-7. Passa solo 1′ e la mischia labronica si esalta, ancora con un attacco condotto di forza.

E’ il pilone Giusti (tornato a giocare titolare dopo un lungo infortunio), sorretto dai compagni del reparto avanzato, a schiacciare oltre la linea bianca. Ancora Scardino trasforma: 8-14. Il campo sabbioso e dalle dimensioni piuttosto ridotte impone azioni sviluppate quasi esclusivamente con il pacchetto. I primi otto uomini amaranto sono in gran forma. Ancora di prepotenza, dopo un’irresistibile avanzata della mischia, giunge la terza meta (a bersaglio il seconda linea Sarno): 8-19. In chiusura di frazione, il Valdisieve accorcia con un penalty: 11-19 all’intervallo. Nella ripresa (16′), i Lions calano il poker e con la quarta meta mettono in cassaforte il bonus, indispensabile (vista anche la larga affermazione del Firenze’31 cadetto a Prato) per raggiungere i play-off. La marcatura che consente di guadagnare il punto aggiuntivo è realizzata ancora una volta grazie all’impagabile opera degli avanti e porta la firma del seconda linea Giugni. Scardino trasforma: 11-26. Nella seconda parte della ripresa non si registrano segnature. I Lions (che hanno realizzato tutti i 26 punti con uomini del pacchetto) amministrano serenamente la situazione e celebrano la ‘meta playoff’.

La formazione vittoriosa a Pontassieve: Siviero; Del Moro (6′ st Masciullo), Tamberi (20′ st Gaggini), Novi, Oro (6′ st Bertuccelli); Mazzotta, Magni; Scardino, Biagi, Montagnani; Sarno (32′ st Del Re), Giugni (25′ st Rossi); Giusti, Ibraliu, Doja (9′ st Umpetti). A disp.: Ciapparelli.

La classifica di C1: Florentia* 63 p.; Cus Siena* 58; Lions Livorno e Firenze’31 cadetto 54; Amatori Prato* 29; Elba** 23; Sesto*** 15; Valdisieve**** 12; Lucca**** 2. *Florentia, Cus Siena, Am. Prato 1 partita in meno. **Elba sconta 4 punti di penalizzazione. ***Sesto sconta 8 punti di penalizzazione ed ha 1 partita in meno. ****Valdisieve e Lucca scontano 8 punti di penalizzazione e sono retrocessi in C2.

Riproduzione riservata ©