Lions batte Gubbio

Mediagallery

LIONS AMARANTO LIVORNO – GUBBIO 38-12
LIONS AMARANTO LIVORNO: Di Martino; Mazzotta, Novi (13′ st Milianti), Di Mauro (1′ st Ubaldi), Taherzadeh (20′ st Masciullo); Gaggini, Magni; Scardino, Tamberi (32′ pt Del Moro), Biagi; Favati, Ciandri (6′ st Uccetta); Giusti (19′ st Isola), Sarno, Filippi. A disp.: Brancoli. All.: Milianti.
GUBBIO: Bouziane (dal 39′ pt al 40′ pt Fiorucci) (7′ st Fiorucci); Fecchi, Rosati, Tommassoli, Zeni; Pascolini (dal 22′ pt al 26′ pt Fiorucci), Lorenzi; Turbesi, Rossi, Ferranti; Catasti, Ambrogi; Fusi, Bossi, Menichetti. A disp.: Sollevanti. All.: Tagliavento.
ARBITRO: Giordano di Arezzo.
MARCATORI: nel pt (18-7) 1′ m. Mazzotta, 14′ cp Magni, 7′ m. Ambrogi tr. Tommassoli, 31′ e 40′ m. Giusti; nel st 4′ m. Di Martino, 8′ m. Ambrogi, 12′ m. Biagi, 36′ m. Masciullo, 40′ m. Gaggini.
NOTE: cartellino giallo (24′ pt) per Di Martino. Calci piazzati: Magni 1/1. Trasformazioni: Magni 0/7, Tommassoli 1/2. In classifica 5 punti per i Lions (vittoria e bonus; 7 le mete realizzate) e 0 per il Gubbio (battuto con un margine superiore alle sette lunghezze; 2 le mete realizzate).

Nella propria tana, i Leoni sono davvero spietati. Nella loro terza partita casalinga stagionale, i Lions colgono, ancora una volta, successo e bonus. Contro il Gubbio (formazione di seconda fascia della classifica), gli amaranto, in scioltezza, si sono imposti 38-12 (7 mete a 2). In graduatoria, la squadra labronica guidata dall’allenatore-giocatore Marco Milianti sono ora solitari in seconda posizione. Il solco sul quinto posto è sempre più profondo: l’obiettivo dell’ingresso nella semifinale play-off promozione appare vicino. Questa la classifica dopo le prima 5 giornate della serie C interregionale, girone F (Viterbo e Cecina devono ancora osservare il loro turno di riposo e dunque figurano con una gara in più rispetto alle altre compagini): Viterbo 23 p.; Lions Livorno 15; Emergenti Cecina 13; Cus Pisa 10; Cus Siena 2; Terni* e Gubbio 0. *Il Terni sconta 8 punti di penalizzazione. Contro il Gubbio (al suo quarto stop in quattro gare), i Lions hanno iniziato con il turbo: dopo nemmeno un minuto meta di Mazzotta sull’out sinistro. Magni (che ha fallito tutte le trasformazioni) segna al 14′ il piazzato dell’8-0. Al 24′ giunge una severa espulsione temporanea per Di Mauro. Gli eugubini denotano limiti tecnici, ma giocano con grande orgoglio e al 27′, dopo una touche battuta in zona d’attacco, accorciano le distanze (meta di Ambrogi trasformata da Tommaselli). Gli amaranto crescono nella parte finale della frazione. L’attivo avanti Giusti, nella circostanza utilizzato come pilone, va a segno due volte: in velocità al 31′ e di forza al 40′. Il primo tempo si chiude con i labronici in vantaggio 18-7. La meta bonus giunge in modo rocambolesco in avvio di ripresa. A bersaglio Di Martino (spostato dopo l’intervallo all’ala, con Ubaldi estremo): 23-7 al 44′. La gara è sempre vivace. Seconda meta degli umbri al 48′: ancora a segno Ambrogi, su rolling maul successiva ad una touche: 23-12. Al 52′ azione personale di Biagi, che trova il pertugio per la pesante marcatura del 28-12. Difese attente nella parte centrale della frazione. Al 76′ è il neoentrato Masciullo a siglare, sulla bandierina di sinistra, la meta del 33-12. All’80’ arriva la settima meta livornese: dopo un’azione sviluppata ancora sul lato mancino, va a segno Gaggini. I Lions giocheranno domenica prossima sul campo del Cus Pisa. Poi il 6 dicembre, per l’ultima di andata, sfida casalinga con la capolista Viterbo.

Riproduzione riservata ©