Il Livorno Rugby rimonta e batte Piombino

Mediagallery

Grazie ad una favolosa rimonta realizzata nell’ultimo segmento di partita, il Livorno Rugby vince il ‘derby della costa’ ed inizia la nuova stagione con un blitz d’autore. A Piombino, contro i solidi padroni di casa dell’Union Tirreno, i biancoverdi si sono imposti 10-13. Un successo tutto d’oro, che consente di guardare al futuro con grande ottimismo. I ragazzi di Igli Borsato sono riusciti a gettare il cuore oltre l’ostacolo. I 13 punti ospiti sono giunti fra il 73′ e il 78′. . La vittoria ottenuta al ‘Venturelli’ di Piombino è stata propiziata da due dei (pochi) ‘senatori’ della squadra. I punti del favoloso sorpasso sono giunti grazie agli esperti Fabio Battagello (in meta al 73′) e Riccardo Squarcini (autore della trasformazione e di due piazzati, tutt’altro che facili, al 75′ e al 78′). Sfida emozionante e viaggiata sui binari di un grande equilibrio. I biancoverdi hanno avuto il grande merito di non mollare mai, di non arrendersi alle difficoltà incontrate e di piazzare negli ultimi giri di lancetta la zampata giusta. Una squadra dall’età media bassissima, ma già con tanto pelo sullo stomaco. Gli ospiti iniziano con il piglio giusto, esercitano in avvio un certo predominio territoriale, ma non concretizzano. Riccardo Squarcini rimedia l’espulsione temporanea e, in inferiorità numerica, senza il proprio talentuoso mediano di apertura, i biancoverdi sbandano. I piombinesi ne approfittano per sbloccare il punteggio (38′) con una meta dell’estremo Mannocci: 5-0 all’intervallo. L’Union Tirreno, all’8′ della ripresa, con la meta dell’apertura Pisani allunga e si porta sul massimo vantaggio: 10-0. Gli ospiti non demordono, trovano linfa e freschezza dai giocatori subentrati nel corso del match e tornano prepotentemente in corsa. Al 33′ Fabio Battagello, entrato da appena 3′, viene smarcato sull’out e, dopo un’ottima iniziativa tirata dal mediano Armani, schiaccia in meta. Riccardo Squarcini, da posizione, defilata, trasforma: 10-7. I biancoverdi sono decisamente più freschi degli antagonisti e tornano in attacco. Sia pur da posizione angolata, ancora il minore dei fratelli Squarcini sigla il piazzato del momentaneo 10-10 (35′). Il Livorno Rugby non è pago del pareggio e al 38′ guadagna una nuova punizione, a pochi metri dalla linea di touche, sulla sinistra. Riccardo Squarcini si incarica della battuta del calcio e lo indirizza fra i pali per il definitivo 10-13. Lo schieramento ospite: Righetti; Scapaticci, Battagello Luca (24′ st Rolla), Gigli, De Vincentiis (30′ st Battagello F.); Squarcini Riccardo, Chiesa (7′ st Sforzi); Bottari (5′ st Paoluzzi), Squarcini Enrico (vice cap.), Torre (37′ pt Armani); Cristiglio, Giglioli (cap.); Tangredi, Carrani, Ciapparelli.
Sugli altri campi del girone 2 della poule 2, vittoria casalinga del Vasari Arezzo sulla Florentia 12-8 e larga affermazione esterna del Pesaro sul terreno del neo-retrocessa Firenze’31 (17-30). Questa la classifica: Pesaro 5 p.; Livorno e Vasari Arezzo 4; Union Tirreno e Florentia 1; Firenze’31 0. Al termine della regular season, le prime tre si qualificheranno alla poule promozione. I biancoverdi giocheranno in casa, nelle prossime due domeniche, contro Firenze’31 e Pesaro.

LIVORNO RUGBY UNDER 18 2016

UNDER 18

Tirare in ballo le tante assenze è antipatico, ma nella circostanza necessario. Il Livorno Rugby under 18, nella seconda giornata del durissimo campionato d’èlite di categoria, ha perso 14-3 sul campo del Rugby Parma 1931. Le tante defezioni stanno condizionando, in questa primissima fase della stagione, il cammino la squadra allenata da Daniele Conflitto (il trainer peraltro affiancato da un nutrito staff di tecnici specialisti). Le possibilità di rialzare al più presto la testa non mancano. Nel prossimo impegno, l’8 novembre i labronici ospiteranno il Cesena. Ecco l’elenco degli atleti biancoverdi sfortunati protagonisti in terra ducale: Romano, Grassi, Pellini, Ianda, Fabbri, Canepa, Zannoni, Piras, Bitossi, Scrocco, Pardini, Marmugi, Campanile, Menicucci, Liguori, De Libero, Andolfi, Patrone, Morotti, Sarperi. La gara, disputata in una domenica piovosa, è viaggiata sui binari dell’equilibrio. I parmensi si sono dimostrati più abili nello sfruttare le occasioni propizie. Poco concreti gli ospiti. Il Livorno Rugby under 18 – ribadiamo – ha mezzi di spessore, può ottenere, nelle prossime giornate, risultati importanti e risalire la classifica. Il rientro dei tanti (e validi) giocatori attualmente ai box per infortunio può consentire di effettuare il salto di qualità.

LIVORNO RUGBY UNDER 16 2016

UNDER 16

Il Livorno Rugby under 16 (nati negli anni 2000 e 2001)ha iniziato con il ‘derby della costa’ il suo campionato regionale. Sul campo dell’Amatori Rosignano, la squadra biancoverde, composta in larghissima parte da elementi al primo anno nella categoria, ha perso – a testa altissima – 22-10 (primo tempo chiuso sul 12-0). Gara gradevole e di buon livello per la categoria, interpretata dai ragazzi allenati da Marco Zaccagna con lo spirito giusto. Tempo e mezzi per rialzare al più presto la cresta non mancano certamente. Domenica prossima altro derby per i biancoverdi, in casa (al ‘Maneo’) con l’Union Tirreno Piombino. L’Amatori Rosignano ha siglato due mete ed una trasformazione nel primo tempo. Nella ripresa (7′), la meta di Trumpy ha permesso agli ospiti di ridurre il margine (12-5). Al 9′ e al 16′, con la terza e la quarta meta (una trasformazione), i solvaini si sono issati sul 22-5. Ancora Trunpy, al 26′, ha siglato la seconda meta del Livorno, consentendo di chiudere il confronto con uno scarto ridotto. I giocatori biancoverdi protagonisti a Rosignano: Ianniciello, Campanile, Vellutini, Pini (cap.), Mancini (nel st Bernardini), Voliani, Mattei, Saylon (nel st Zenoni), Zannoni, Gesi, Vargiu, Pieroni, Capozzi (vice cap.), Fabbri, Trumpy.

UNDER 14

Una cotta, una cruda. Contro le due rappresentative di categoria del Firenze’31, le due squadre dell’under 14 del Livorno Rugby hanno ottenuto una vittoria ed una sconfitta. Il doppio confronto con i gigliati è andato in scena sul terreno ardenzino ‘Maneo’ sabato pomeriggio, dalle 16 in poi. Nella prima delle due partite, il Livorno1 si è imposto sul Firenze1 33-12. Lo schieramento biancoverde: Mannucci, Tattanelli, Ficarra, Angiolini, Lavorenti, Eliseo, Gesi, Tomaselli, Barsotti, Piram, Baldi, Meini Tazio, Cristiglio; entrati anche Danti e Gragnani. La successione delle mete (5 per i locali, 2 per gli ospiti): 9′ Barsotti, 13′ Firenze, 23′ e 31′ Piram, 37′ Firenze, 46′ Meini, 48′ Lavorenti. Capitan Tomaselli ha arrotondato con 4 trasformazioni. Gara di alto livello per la categoria. Le due formazioni hanno giocato a tutto campo, senza risparmiarsi. I livornesi hanno avuto la meglio, grazie alla propria coriacea difesa e grazie alle scelte di gioco offensive più efficaci. Nella seconda partita, il Firenze2 ha vinto contro il Livorno2 48-0. I labronici in campo: Quaglia, Scrocco, Nannoni, Nicastro, Cadau, De Rossi, Tavella (cap.), Lampugnale, Bernieri, Tori, Simi, Schillaci, Orsini. Entrati anche: Abanaritei, Cazzato e Meini Tommaso. 8 le mete dei gigliati: ospiti più esperti, in grado di schierare una formazione con, in larga prevalenza, atleti al secondo anno (cioè del 2002). La differenza d’età si è fatta sentire, anche se con un briciolo di attenzione in più i biancoverdi avrebbero potuto evitare il pesante passivo. Non manca il lavoro da effettuare. Le potenzialità non mancano. La crescita passa anche attraverso le partite difficili e alle inevitabili battute d’arresto. La serietà di tutto il gruppo degli under 14 affidato all’allenatore Massimiliano Ljubi, coadiuvato da un nutrito staff tecnico di indubbio spessore, permette di guardare al futuro con grande ottimismo.

livorno rugby under 12 2016

UNDER 12

Con un ruolino di due vittorie, due pareggi e zero sconfitte, il Livorno Rugby under 12 ha vinto il concentramento giocato sul campo labronico di via di Salviano. L’evento, andato in scena nel pomeriggio di sabato, è stato ospitato dai Lions Amaranto Livorno. Tre le formazioni presenti: la formula ha previsto la disputa, in tutto, di sei gare (ciascuna dalla durata di 15′), quattro per squadra. Ecco i risultati delle gare (ogni meta un punto): Livorno-Lions 2-2, Cecina-Lions 5-0, Livorno-Cecina 2-1, Livorno-Lions 0-0, Lions-Cecina 1-0, Livorno-Cecina 3-1. E’ stato un triangolare di alto livello per la categoria. I giovanissimi (classe 2004 e 2005) presenti hanno dato vita a sfide intense e piacevoli. Il Livorno Rugby ha pienamente confermato le qualità già messe in vetrina nelle precedenti due uscite stagionali. I biancoverdi allenati da David Martini, Luca Isozio e Piero Chiesa possiedono doti importanti e sono destinati a crescere nel corso dell’annata. Al di là delle brillantezza delle giocate proposte, il concentramento di Salviano ha evidenziato la solidità difensiva dei biancoverdi, che, in tutto, nell’arco delle quattro gare, hanno incassato solo 4 mete. I promettenti atleti del Livorno Rugby primi nel concentramento di questo sabato: Giulio Biagiotti, Gabriele Borgi, Giacomo Bradac, Francesco Casini, Tommaso Cecconi, Luca Francisco Fava, Luigi Freschi, Gregorio Gambini, Tommaso Gambini, Edoardo Giammattei, Samuel Isozio, Giammaria Marangio, Leonardo Migli, Edoardo Morelli, Lorenzo Nanni, Omar Niccolai, Andrea Rossi, Tommaso Vannini, Febo Vodicer.

UNDER 6

Sei squadre davvero ‘speciali’ hanno dato vita ad un bellissimo evento sul sintetico del ‘Maneo’ di via Settembrini. Sei squadre cittadine, in rappresentanza di tre società (Livorno Rugby, Etruschi e Lions), hanno disputato un simpatico concentramento riservato agli under 6. A fare gli onori di casa il Livorno Rugby, che ha presentato all’evento tre sue formazioni. Due le rappresentative degli Etruschi Livorno ed una squadra per i Lions Amaranto Livorno. Coinvolgente l’entusiasmo dei bambini scesi in campo. Favolosa l’atmosfera vissuta anche dai genitori, dai vari parenti ed appassionati intervenuti alla kermesse. Superfluo sottolineare come in questa categoria non si tenga conto delle mete realizzate nelle singole gare. L’importante è vedere come questi bambini crescano – divertendosi – con i valori propri dello sport della palla ovale. Ecco i giovanissimi atleti biancoverdi schierati sul ‘Maneo’ dall’allenatrice Ilaria Cirillo: Davide Bartolini, Andrea Sebastiani, Alessio Chierchia, Filippo Del Moro, Nicolò Compagnone, Giacomo Bottoni, Christian Paolini, Filippo Aspromonti, Francesco Fiorentini, Filippo Tani, Giordano Caroti, Filippo Stiaffini, Giulio Ceccarini, Nicolò Sponziello, Jacopo Sponziello, Tommaso Del Vivo, Ettore Carrara, Andar Kammakh, Diego Rondinini, Samuele De Simoni, Christian Felloni, Giorgio Campora, Salvatore De Gaetano

 

Riproduzione riservata ©