Granducato Rugby è nato. Lions ed Etruschi uniti

Nella sala Ferretti della Fortezza Vecchia, il Granducato Rugby, nato dalla fusione di Lions ed Etruschi, ha preso ufficialmente vita

di rcampopiano

Mediagallery

Nella sala Ferretti della Fortezza Vecchia, il Granducato Rugby ha preso ufficialmente vita. La società, nata dalla fusione di Lions ed Etruschi, avrà il compito di formare le leve degli under 16 e 18. Grande l’entusiasmo che si è creato attorno alla nuova società come testimoniano le moltissime persone che hanno gremito la sala. C’è una grande voglia di fare bene e di dare vita ad un qualcosa che fin’ora era rimasto soltanto un’idea. “Finalmente tutto questo è realtà” è stato il coro dei dirigenti che si troveranno davanti un compito difficile, ma non impossibile. L’under 16 comincerà ad allenarsi intorno al 20 agosto, gli under 16 dal 24. Due saranno le strutture a loro dedicate: il Tamberi e Montenero dove è stata creata anche una palestra ad hoc. In rappresentanza del comitato regionale, Sebastiano Ardita: “Sono felice di poter assistere a questa unione. Molte volte avevo sollecitato le due società a creare tutto questo, finalmente ci sono riusciti”.
Il presidente dei Lions, Mauro Fraddanni, è ansioso di poter cominciare: “E’ stato fondamentale l’unione di intenti da parte nostra e degli Etruschi, ma voglio che questo sia un movimento che possa espandersi quindi apro l’invito anche ad altre società. Spero che questa fusione porti i risultati sperati”.
Come presidentessa è stata scelta Loredana Russo per otto anni alla guida di Lucca: “Metterò tutto l’impegno possibile in questa avventura. Cercherò di gestire questa società nella maniera più scientifica possibile per evitare problemi. Siamo qua per dare ai ragazzi il meglio possibile e io sarò sempre a disposizione di tutti. Sono orgogliosa di regalare il primo pallone”.

20150722_193324_resized

Il direttore tecnico sarà Andrea Saccà che illustra quali saranno i metodi di allenamento: “Il progetto è serio e la nostra idea è stata quella di creare un organico di grande livello. La crescita di questi ragazzi avverrà sotto diversi aspetti: tecnico attraverso il campo di gioco, fisico grazie alla palestra, mentale perché ogni ragazzo deve porsi come obiettivo la propria crescita. L’obiettivo è quello di competere, tra qualche anno, nel campionato Elite. Fondamentale sarà l’apporto delle famiglie perché la società deve essere vista come un punto di riferimento”.
Il gruppo degli allenatori sarà diretto da Massimo Milianti: “Non siamo una società chiusa per cui la nostra previsione è quella di espanderci il più possibile senza essere antagonisti di nessuno. Vogliamo far crescere il rugby non solo a Livorno, ma in tutta la Toscana. Poi vogliamo anche vincere anche se questo non è alla base del nostro progetto”.
Entusiasta, il presidente degli Etruschi Carlo Ghiozzi: “Nessuno credeva che fossimo riusciti a creare tutto questo e invece eccoci qua. Adesso spetta a voi ragazzi, quindi credete in quello che fate perché siete voi al centro di tutto”.

L’organigramma completo

Presidente: Loredana Russo.
Vice presidenti: Mauro Fraddanni e Carlo Ghiozzi
Consiglieri: Massimiliano Castelli e Paolo Ciandri
Direttore tecnico: Andrea Saccà
Coordinatore gruppo allenatori: Massimiliano Milianti
Tecnico under 16: Giampaolo Brancoli
Tecnico under 18: Michele Pelletti
Tecnico mischia: Massimo Goti
Tecnico Tre Quarti: Fabio Getaniello
Preparatore fisico: Lorenzo Fuduli

Riproduzione riservata ©