I Lions partono subito con una vittoria

Mediagallery

Esordio con il botto per i ‘leoni’. Nella propria prima uscita in campionato, i Lions Amaranto Livorno hanno battuto 31-18 il Terni e, in virtù delle quattro mete messe a segno (tutte quante giunte nel primo tempo) si sono assicurati cinque punti in classifica. I labronici, guidati dal giocatore-allenatore Marco Milianti (che per lasciar spazio ai tanti giovani in squadra non ha disputato alcun minuto; solo panchina anche per Andrea Brancoli) hanno palesato una condizione fisico-atletica invidiabile. Brillante la prova di tutti i reparti. Efficaci le scelte di gioco, che hanno permesso – anche dopo gli astuti calcetti del mediano Magni – di esaltarsi con azioni sviluppate sulla fascia sinistra. L’incontro, che per il calendario originale si sarebbe dovuto giocare a Terni, si è realtà disputato – su richiesta della stessa società umbra – a Livorno, sul sintetico del ‘Maneo’. Al ritorno, a dicembre, ovviamente, si giocherà a Terni. Partenza sprint per gli amaranto: al 3′ Gaggini, sulla sinistra, sfrutta lo sprint di Mazzotta e schiaccia sulla bandierina: 5-0. Al 6′ il Terni accorcia con un piazzato di Frittella: 5-3. Al 18′ ancora azione dei locali sulla sinistra tirata da Mazzotta: a depositare oltre la linea è l’attivo estremo Di Martino. Magni trasforma: 15-3. Al 22′ è capitan Tamberi a rubare il tempo e l’ovale agli avversari in una mischia in zona d’attacco: la sua meta di ‘rapina’ vale il 20-3. Il Terni sfrutta il lavoro del proprio pacchetto e torna in corsa, con la meta del terza centro Stefano Novelli, trasformata dall’apertura Frittella: 20-10 al 25′. Al 32′ Novi recupera un pallone mal calciato dai trequarti avversari, sprinta sulla corsia mancina e schiaccia per il 25-10. E’ la quarta meta, quella che consente di mettere in ghiaccio il bonus aggiuntivo. In chiusura di frazione Frittella, con un piazzato, rosicchia il disavanzo: 25-13 all’intervallo. I Lions, in apertura di ripresa, ricorrono a qualche irregolarità di troppo per evitare guai nelle lotte in mischia: cartellino giallo per Del Moro (8′). In inferiorità numerica, i Lions non sbandano e non subiscono marcature. Al rientro in campo di Del Moro, allungo dei livornesi, con un penalty di Magni (28-13 al 22′). I rossoverdi umbri non mollano e trovano (al 30′), ancora sugli sviluppi di una touche e ancora con Stefano Novelli, la meta del 28-18. I Lions non si impressionano e chiudono definitivamente i conti con un nuovo tiro dalla piazzola di Magni (37′): 31-18 il finale.
Lo schieramento Lions: Di Martino (39′ st Ubaldi); Mazzotta, Di Mauro, Novi (38′ st Gregori), Taherzadeh; Gaggini, Magni; Montagnani (3′ st Rossi), Tamberi (cap.), Del Moro; Ciandri, Uccetta (4′ st Lorenzoni); Vitali, Giusti (32′ st Masciullo), Filippi. A disp.: Brancoli, Milianti. All.: Milianti

Questa la classifica dopo le prime 2 giornate della C1 interregionale, girone F: Cecina 9 p.; Viterbo 8; Lions Livorno* e Cus Pisa 5; Cus Siena 2; Gubbio* 0; Terni** -8. *Lions e Gubbio hanno già osservato il loro turno di riposo e figurano con una partita in meno. **Terni sconta 8 punti di penalizzazione. Per i Lions i 5 punti conquistati sono preziosissimi nella lotta per l’accesso ai play-off (fase alla quale entreranno le prime quattro). Domenica prossima gli amaranto ospiteranno il Cus Siena.

Riproduzione riservata ©