Granducato under 16 batte anche Piacenza

Mediagallery

Nello sport della palla ovale, quando si scontrano due squadre dal valore differente, le sorprese non possono sussistere. La formazione nettamente più forte vince sempre. La compagine più debole può lottare con dignità, può creare imbarazzi ai più attrezzati antagonisti e magari può limitare i danni, ma non può sperare di ribaltare il pronostico sfavorevole, magari in contropiede o con un episodio fortunato. La sfida di questa prima domenica di aprile valida per la 15° giornata del campionato élite under 16, andata in scena sul campo labronico ‘Tamberi’ di Livorno fra i padroni di casa del Granducato – primi e imbattuti – e la formazione dei Lyons Piacenza/Valnure – ultimi con soli 5 punti all’attivo – non è sfuggita alla regola. Gli scatenati giallo-bianco-rossi allenati da Giampaolo Brancoli si sono imposti in modo larghissimo. Non è servito neppure raschiare il fondo del barile per chiudere il match a senso unico con un fin troppo eloquente risultato di 88-5. 12 le mete dei labronici, che fin dai primi minuti hanno scavato un profondo solco nel punteggio. Per la 17° volta in 17 partite (barrage inclusi), il Granducato under 16 si è assicurato il bonus-attacco. La situazione in graduatoria a 3 giornate dal termine: Granducato Livorno 73 p.; Cavalieri Prato/Sesto 66; Reggio Emilia 49; Amatori Parma 42; Perugia 41; Parma1931 30; Modena 29; US Firenze 21; Colorno 15; Lyons Piacenza/Valnure 5. Se non commettono errori, i livornesi possono chiudere matematicamente i conti nelle prossime due domeniche: serviranno due vittorie, di cui almeno una condita dal bonus, contro Parma1931 (in trasferta) e Perugia (in casa). Con 9 punti in queste 2 gare, l’incontro dell’ultimo turno, sul terreno dei Cavalieri Prato/Sesto (la seconda forza del torneo, distanziata attualmente 7 lunghezze) diventerebbe superfluo. La prima di questo girone affronterà poi nella semifinale per il titolo italiano di categoria la prima del girone sud (sarà una squadra romana). Gli 88 punti rifilati ai Lyons Piacenza/Valnure portano la firma di Batista, Iozzelli, Dalla Valle, Del Bono, Orifici, Chiarugi e Barsali. Lo schieramento iniziale del Granducato: Orifici; Bonaccorso, Chiarugi, Batista, Barsali; Del Bono, Bientinesi; Kifri, Baldi, Mannelli; Dalla Valle, Rotondo; Iozzelli, Lucchesi, Migliori. Entrati anche Rum, Andorlini, Ficà, Solimani e Salvadori.

Riproduzione riservata ©