I giovani Lions non smettono di stupire

Mediagallery

RUGBY UNDER 18

Ancora un rotondo e convincente successo per i Lions Amaranto under 18. Stavolta, nel derby della costa, andato in scena sabato sera sul campo in sintetico ardenzino ‘Maneo’, a cadere sotto i colpi del quindici allenato da Michele Pelletti e Rossano Campochiari, è stato l’Union Tirreno. Il punteggio finale di 50-7 testimonia l’andamento di un match realmente a senso unico, sempre saldamente in mano ai padroni di casa. Gli amaranto, ormai, aspettano di poter giocare la ‘rivincita’ con il Firenze’31, l’unica squadra contro cui si è registrata, in questa stagione, una sconfitta. Tangibile nel gruppo la voglia di rivincita. Contro i coetanei dell’Union Tirreno, 8 le mete realizzate: 3 di Basha, 2 di Barducci ed 1 ciascuno di Isola, Marconi, Gregori. 5 le trasformazioni di Magni. I Lions cominciano la sfida con il turbo e vanno in meta subito 2 volte. Poi giunge la reazione dei piombinesi, che accorciano le distanze. Subito dopo la corazzata dei Lions segna di nuovo e il primo tempo termina 19-7. Nel secondo tempo, dopo pochi minuti il punteggio è ancor più rotondo, con altre 5 segnature Lions. Tutti in campo le riserve da entrambe le parti, senza cambiare l’andamento della partita che si chiude sul 50-7. I Lions scesi in campo: Isola, Pulcini, Barducci, Ciandri, Marconi, De Filippo, Basha, Salvo, Rossi, Magni, Bianchini, Gaggini, Battaia, Gregori, Taherzadeh, Uccetta, Di Martino.

RUGBY UNDER 14

Per battere il solido Union Prato/Sesto3, non basta ai Lions Amaranto Livorno under 14 un primo tempo sugli scudi. L’incontro, disputato sul campo labronico della via della Chiesa di Salviano, si è chiuso con il successo della formazione ‘sinergica’ ospite. Alla distanza, il Prato/Sesto3 ha evidenziato più lucidità e, senza rubare nulla, si è imposto 17-26. Bella gara, che ha messo di fronte due buone realtà della categoria. I labronici iniziano con il piede giusto ed al 2′ sbloccano il punteggio con una meta di Chiarugi. I Lions insistono e al 6′ siglano una nuova meta; stavolta va a bersaglio Vannini, con Bientinesi che arrotonda con la trasformazione (12-0). Al 15′ il Prato/Sesto accorcia con una meta trasformata (12-7). In chiusura di primo tempo (22′) i ‘giovani’ leoni, ancora con Vannini, realizzano una nuova meta (17-7 all’intervallo). Cambia la musica nella ripresa. I Lions perdono slancio e gli ospiti rimontano, segnando altre tre mete e due trasformazioni. Nella ripresa i ragazzi allenati da Mazzantini, Bertolini e Mantovani hanno messo in vetrina poco smalto (nessun punto siglato). Gli amaranto in campo: Barsali, Bientinesi, Cascone, Chiarugi, Consoli, Dalla Valle, Landi, Lucchesi, Marzini, Orifici, Pacini, Rum, Vannini, Vargiu, Balleri, Cerrai.

RUGBY UNDER 12

La grande festa dello sport. Un appuntamento indimenticabile per decine di giovani rugbisti toscani. Il concentramento under 12, organizzato nella mattinata di domenica dai Lions Amaranto Livorno sul campo amico della via della Chiesa di Salviano, ha riscosso un grande successo. I protagonisti sul terreno di gioco, gli accompagnatori ed i genitori al seguito si sono detti entusiasti del clima registrato prima, durante e dopo gli incontri. Al via cinque squadre della fascia costiera della Toscana: Lions1, Lions2, Elba, Lucca e Livorno Rugby. Le cinque formazioni si sono affrontate tutte quante l’un l’altra, dando così vita ad un girone all’italiana. I risultati (ogni meta un punto): Livorno-Lions2 4-2; Lions1-Lucca 7-1; Lucca-Livorno Rugby 0-9; Lions2- Elba 6-0; Elba-Lucca 8-3; Lions 1-Livorno Rugby 2-7; Lions2-Lions1 4-1; Livorno Rugby-Elba 6-1. Ecco la composizione delle due squadre amaranto. Lions 1: Agostinelli (capitano), Bicchierai, Rondelli, Strazzullo, Brondi, Sula, Rochard, Del Rio, Pellegrini, Stasi, Pirotta, Nannipieri, Bernieri, Miola. Lions 2: Meini (capitano) , Crea, Cappelli, Dalla Valle, Uccetta, Marchi, Pioli, Barca, Cambi, Precania, Giobbi, Badalassi, Esposito, Consorti. Allenatori Giugni e Cannavò.

RUGBY UNDER 10

L’under 10 dei Lions Amaranto Livorno è in costante crescita. I giovanissimi atleti labronici allenati da Alessandro Brondi e Alessandro Landi si sono messi in grande evidenza, domenica scorsa, a Seano, in provincia di Prato. Il bilancio finale del concentramento è di due vittorie in quattro partite. Ma al di là del numero dei successi ottenuti nelle gare giocate e del bottino (peraltro piuttosto pingue) di mete realizzate, il motivo di maggior orgoglio per i due tecnici, per i dirigenti e per i genitori che hanno seguito gli atleti a Seano, è l’aver visto il giusto spirito: questi bambini hanno già compreso i valori propri del rugby; la loro passione per la palla ovale è davvero fuori del comune. I ‘leoncini’, nella prima partita del concentramento, nel derby con il Livorno2, hanno perso di misura 3-4 (ogni meta un punto). Una gran bella sfida, giocata ad alti ritmi dalle due formazioni. Poi i Lions hanno perso con il Gispi2 2-4 ed hanno vinto con il Viareggio 5-1 e con l’Arezzo 4-0. I giocatori utilizzati da Brondi e Landi: Nico Bernini, Thomas Chelli, Giulio Tedeschi, Riccardo Rocha Bringas, Jacopo Fusario, Tommaso Cecconi, Nico Quercioli, Luca Zampini, Jonathan Frassinelli, Matteo Mazzi.

Riproduzione riservata ©