Etruschi, debutto vincente

Mediagallery

Buona la prima. La Fulgida Etruschi Livorno inizia la sua avventura nel nuovo campionato di C1 regionale con una vittoria più che meritata. In casa, nel derby della costa con i cadetti degli Emergenti Cecina, i ragazzi di Daniele Campani si sono imposti 22-13 (tre mete a una). In classifica quattro punti per i locali, nessun punto per gli ospiti. Non mancano ingranaggi da perfezionare e non mancano margini di miglioramento, ma intanto aver cominciato il torneo con il piede giusto regala ulteriore entusiasmo e fiducia al gruppo. Alla vigilia della partita con i cecinesi, nella riuscitissima presentazione ufficiale svoltasi sabato mattina presso il locale Barlume di via Oberdan Chiesa, lo stesso Campani aveva sottolineato come, dopo il terzo posto colto nella scorsa stagione, nella C2 regionale, girone ovest, l’obiettivo, quest’anno è di stazionare nelle prime tre-quattro posizioni. La sensazione, anche leggendo i risultati della prima giornata (successi esterni dell’Amatori Prato e del Cus Pisa; vittoria casalinga a tavolino del Lucca e successo interno dell’Union Tirreno cadetto) confermano come non manchi una forte concorrenza, ma confermano anche che la Fulgida potrà ambire alle zone medio-alte della classifica. Nel 2013, con l’avvento di Campani sulla panchina e con l’inserimento di tanti giovani, si è aperto un nuovo (interessante) ciclo. Contro i cadetti degli Emergenti Cecina, brillante, in particolare, il lavoro della mischia verdeamaranto.

Il pacchetto ha continuato a dettar legge anche quando, dal 5′ della ripresa si è ritrovato con soli sette elementi (severa espulsione, per un placcaggio alto, per il terza centro Diego Campani). Nel primo tempo la Fulgida non sfrutta pienamente il maggior possesso a disposizione e si deve accontentare di presentarsi all’intervallo in vantaggio ‘solo’ 10-6. Nella ripresa i padroni di casa raccoglono i meritati frutti ed allungano, mettendo in cassaforte la vittoria (22-6 al giro di boa della seconda frazione). Solo a tempo abbondantemente scaduta, il Cecina cadetto segna la meta (trasformata) della bandiera, per il 22-13 conclusivo. Per la Fulgida una meta ciascuno per il mediano Mauro Incrocci, per il seconda linea Mattia Paris (l’avanti che dopo le esperienze in B ha esordito nella circostanza con la maglia verdeamaranto) e per il trequarti Filippo Franzoni, entrato nel corso del secondo tempo. L’apertura Deashuwa Recchi ha arrotondato con due trasformazioni ed un piazzato. Domenica prossima i labronici se la vedranno in trasferta contro quel Mugello che in questo turno d’esordio non si è presentato a Lucca, perdendo così a tavolino.

Lo schieramento iniziale della Fulgida, vittorioso contro il Cecina cadetto: Campisi; Sanacore, Negrini, Incrocci C., Compiani; Recchi, Incrocci M.; Campani D., Spagnolo, Lomi; Mazzoni, Paris; Trinca, Bonaretti, Baldi. Entrati anche: Bonsignori, Franzoni, Ruffino, Rocchi, Borella, Chiarugi. E’ rimasto in panchina l’acciaccato Pini.

Riproduzione riservata ©