Etruschi, troppe assenze. Piombino esulta

Mediagallery

Impossibile, nelle situazioni attuali, fare qualcosa di più. La Fulgida Etruschi Livorno, in questa parte centrale del girone di ritorno del campionato di C1 regionale, sta facendo i conti con una serie impressionante di assenze. La lista degli indisponibili (fra infortunati e squalificati) è più lunga di quella della spesa pre-natalizia. Sul campo dell’Union Tirreno Piombino, i verde-amaranto hanno ceduto 35-0 (5 punti a 0 in classifica), ma la sconfitta (ampiamente da mettere in preventivo) è giunta con l’onore delle armi. Per presentare a referto 18 elementi, coach Daniele Campani ha dovuto raschiare il fondo del barile. Peraltro a ‘completare il quadro’ si sono aggiunti i problemi fisici lamentati prima del giro di boa del primo tempo da Diego Campani e Trinca, costretti a chiedere il cambio rispettivamente al 10′ e al 16′, e le espulsioni temporanee di Morini e Borella. Nel derby della costa, la Fulgida ha provato a tenere botta nel corso della prima frazione, chiusa in ritardo solo 13-0. Poi alla distanza, con tanti elementi in difficoltà nel tenere gli 80′ e con tanti giocatori inevitabilmente fuori ruolo, gli ospiti sono stati costretti ad incassare il pesante allungo degli antagonisti. L’Union Tirreno cadetto, come è giusto che sia, non si è accontentato di assicurarsi successo e bonus, ma ha continuato a spingere fino al fischio finale, desideroso di ‘vendicare’ (sportivamente parlando) il ko (32-10) rimediato il 9 novembre, nella gara d’andata (la Fulgida era però in quel periodo ‘un’altra squadra’). I verde-amaranto abbandonano così le residue speranze di acciuffare una delle prime quattro piazze. La Fulgida, che l’anno scorso militava solo nella C2 regionale, dopo una prima fase stagionale ricca di mete e soddisfazioni, ha conosciuto (a causa in primis delle gravi e numerose assenze) un’evidente flessione. Domenica prossima (a Uzzano?) i labronici incroceranno le armi con l’Empoli/Mugello.
Lo schieramento battuto a Piombino: Sanacore; Guiggi, Di Miceli, Mini, Morini; Bitossi, Consani; Campani Diego (10′ pt Borella), Chiarugi (21′ st Giusti), De Gregori; Incrocci F., Paris; Trinca (16′ pt Bonsignori), Rocchi, Bonaretti.

Riproduzione riservata ©