Etruschi ko con Prato

Mediagallery

La Fulgida Etruschi Livorno gioca con rara abnegazione, ma paga a caro prezzo le numerosissime defezioni che si concentrano nella linea arretrata e in casa contro l’Amatori Prato – una delle migliori formazioni del girone – cede 8-27. In classifica – ‘a braccetto’ con il Montelupo/Empoli -, i verde-amaranto labronici scivolano sul sesto gradino. Il ritardo dalla prima piazza è sempre contenuto: la sensazione è che la squadra livornese, quando potrà contare sulla rosa al completo, potrà togliersi, nell’arco del torneo, non poche soddisfazioni. Sul piano comportamentale, rispetto al passato, la Fulgida ha già compiuto passi da gigante. Sul piano dell’orgoglio, è stata quella di questa domenica la miglior prestazione stagionale. I ragazzi guidati dagli allenatori-giocatori Francesco Consani e Gianluca Carrani, in casa contro l’Amatori Prato, hanno esercitato, nel primo tempo, un chiaro predominio territoriale. Il brillante lavoro della mischia ha permesso di tenere a lungo il possesso dell’ovale. Il problema è che, per le gravi e numerose assenze di cui sopra (con atleti del pacchetto utilizzati, per necessità, nella linea dei trequarti), è risultato impossibile trovare in velocità il pertugio per concretizzare i palloni a disposizione. L’Amatori Prato – che viceversa si è presentata sul campo ‘Tamberi’ rimaneggiata nel reparto avanzato e al gran completo nella linea dei ‘backs’ – è parsa decisamente più pratica dei locali nelle azioni in velocità. Nella prima frazione, per i verde-amaranto, un piazzato (a bersaglio il mediano di apertura De Libero), ed una meta (a segno il centro Brilli, al suo debutto: marcatura giunta dopo un attacco tirato da Ruffino). L’Amatori Prato, con le sue azioni in contropiede, ha realizzato, nel primo tempo, tre mete (l’ultima a ridosso del fischio di chiusura), condite con una trasformazione. Al termine del primo tempo lanieri in vantaggio 8-17: un punteggio severissimo per gli sforzi profusi dai labronici. Nella ripresa è calato leggermente il ritmo. Gli ospiti hanno allungato con un piazzato e con una meta ed hanno così messo al sicuro vittoria ed il bonus aggiuntivo. Nessun punto per i verde-amaranto. La pausa di domenica prossima può consentire alla Fulgida di ricaricare le batterie e, soprattutto, di svuotare l’affollatissima infermeria. Lo schieramento protagonista contro l’Amatori Prato: Bonomo; Sanacore, Brilli, Chiarugi, Mazzocca (18′ st Doveri); De Libero, Consani; Carrani, Ruffino, Petrantoni; Fusco (15′ st Paperini), Pini; Chabbar, Ianda, Trinca (19′ st Ghiozzi). A disp.: Cintio.
Ecco la classifica della C1 regionale, girone 1, dopo le prime 3 giornate: Cavalieri Prato/Sesto cadetto 12 p.; Lucca* 10; Firenze* 9; Cortona 7; Le Sieci* 6; Fulgida Livorno e Montelupo/Empoli 5; Vasari Arezzo cadetto*, Chianciano e Amatori Prato* 1; Bellaria Pontedera -3. *Lucca, Firenze, Le Sieci, Arezzo e Am. Prato 1 partita in meno. La Fulgida, domenica prossima, nell’ambito della quarta giornata, osserverà un turno di riposo.

 

Riproduzione riservata ©