Etruschi contro Sesto Fiorentino

Mediagallery

Di fronte, alle porte di Firenze, si ritrovano due belle realtà della categoria. Domenica alle 14,30, nel quadro del quarto quarto della serie C1 regionale ,il Sesto ospiterà la Fulgida Etruschi Livorno. Si preannuncia una gara ricca di contenuti, aperta ad ogni risultato. Il Sesto da anni milita, con buoni risultati, in C1. Figura in ritardo in classifica (è solo ottava), ma ha i mezzi per scalare posizioni, dopo le difficoltà incontrate finora, figlie anche di un calendario ben poco amico. La Fulgida, che l’anno scorso militava solo in C2 (la terza piazza ha consentito di fatto di meritare la promozione), è attualmente quarta, con sole 3 lunghezze di ritardo dalla vetta. La convincente affermazione colta domenica scorsa con la capolista Amatori Prato ha permesso alla squadra verde-amaranto di gettare benzina sul fuoco dell’entusiasmo. La classifica è di difficile interpretazione, viste le pesantissime penalizzazioni, ma la sensazione, alla luce dei risultati finora registrati è che l’ambizioso obiettivo del terzo-quarto posto finale sia alla portata dei labronici. Il test di Sesto, che giunge alla vigilia della prima pausa del torneo (il cammino riprenderà il 9 novembre, con l’impegno interno con l’Union Tirreno cadetto) è importante per quantificare le reali potenzialità dei livornesi. Coach Daniele Campani dovrà fare a meno degli squalificati Mazzoni e Bonaretti. Probabilissimo l’innesto del pilone Fulvio Incrocci. Sempre in prima linea, se viene tesserato in tempo, potrebbe registrarsi il debutto di Bernardeschi. Per il resto, dovrebbe esser confermato lo schieramento protagonista con l’Amatori Prato.
Ecco la situazione in classifica: Am. Prato 7 p.; Cus Pisa 6; Lucca 5; Fulgida Etruschi Livorno 4; Union Tirreno cadetto e Cecina cadetto 0; Arieti Arezzo -1; Sesto F. -2; Mugello -3; Empoli -4. Il quarto turno prevede anche Mugello-Cecina cadetto, Am. Prato-Arieti Arezzo, Tirreno cadetto-Lucca e Cus Pisa-Empoli.

Riproduzione riservata ©