Etruschi, buona prova nel test con Massa

Mediagallery

A due settimane precise dall’inizio del campionato regionale di C1, la condizione della Fulgida Etruschi Livorno è parsa decisamente incoraggiante. L’amichevole disputata in questa prima domenica d’ottobre a Massa, contro la locale squadra (C2 regionale) ha fornito risposte positive. Il tutto indipendentemente dal numero delle marcature realizzate. La squadra labronica guidata dagli allenatori-giocatori Gianluca Carrani-Francesco Consani si è imposta per 7 mete a 0. L’incontro si è disputato sulla canonica distanza degli 80′. Dopo le mete, per velocizzare le operazioni, non si sono battute le trasformazioni. Insomma una partitella utile per crescere ed arrivare rodati ai non facili appuntamenti di campionato. Un torneo, quest’anno, particolarmente lungo (20 le giornate previste) ed impegnativo, visto che tutte le migliori squadre della C regionale sono state inserite in questo raggruppamento d’èlite. Buono, a Massa, il lavoro del pacchetto ospite. Buone pure le azioni sviluppate del reparto arretrato. A voler cercare il pelo nell’uovo, c’è da registrare un piccolo calo alla distanza, come testimonia il dato delle 5 mete realizzate nel primo tempo e le sole 2 nella ripresa. Niente di preoccupante: a livello fisico-atletico la squadra verde-amaranto sarà al top solo nelle prossime settimane. A Massa, a dimostrazione della buona opera svolta da tutti i reparti, sono andati a bersaglio sia gli uomini del pacchetto, sia gli atleti del reparto arretrato. 2 mete a testa per Trinca e Mauro Incrocci ed 1 meta a testa per Ghiozzi, De Libero e Paperini. In queste ultime due settimane di preparazione non sono previste amichevoli: il prossimo impegno – quello del 18 in casa con l’Arieti Arezzo – sarà valido per la giornata di apertura del campionato. Per puntare in alto è indispensabile una partenza lanciata. La Fulgida si sta attrezzando per iniziare il torneo con il piede giusto. Lo schieramento iniziale protagonista a Massa: Incrocci C.; Incrocci M., Paperini, Compiani, Guiggi; De Libero, Bonomo; Mazzocca, Carrani, Consani; Pini, Ruffino; Chabar, Ianda, Trinca. Entrati anche Incrocci F., Bonaretti e Ghiozzi.

Etruschi under 14 2016

UNDER 14

Gli Etruschi Livorno under 14 avrebbero dovuto ospitare, in questo primo sabato di ottobre, nel quadro della prima giornata del campionato regionale di categoria, l’Union Versila, che però quasi in extremis ha comunicato il proprio forfait. La squadra verde-amaranto, anziché concedersi un fine settimana di completo relax e posticipare di una settimana l’inizio delle proprie fatiche ufficiali, ha preferito ugualmente scendere in campo. Gli Etruschini di Alessandro Sarcina e Fabio Caso hanno chiesto ed ottenuto di partecipare ad una sorta di ‘derby allargato’ e si sono presentati al campo della via della Chiesa di Salviano, dove era inizialmente previsto ‘solo’ il confronto fra i ‘locali’ dei Lions Livorno ed il Livorno Rugby 2. L’evento si è così trasformato in un ‘triangolare’ in salsa labronica. L’obiettivo degli Etruschi è quello di acquisire esperienze, anche al cospetto di formazioni più dotate a livello fisico e più smaliziate. L’importante, per la formazione verde-amaranto (composta da giocatori del 2002 e – in prevalenza – del 2003) è migliorare nell’arco della stagione. Le due sconfitte rimediate contro i Lions per 0-29 e contro il Livorno Rugby 2 (composto da giocatori del 2002) 0-66 erano da mettere in preventivo e non rovinano (tutt’altro…) la tabella di crescita degli Etruschini. In questo campionato regionale non mancano appuntamenti più morbidi, ma – è opportuno ribadirlo – le mete realizzate e subìte in ogni singola partita interessano poco: in questa categoria di ‘delicato passaggio’ fra il rugby propaganda a quello degli adulti, in questa categoria nella quale, rispetto al settore dei più piccoli sono introdotte nuove regole (sono previste ‘vere’ mischie, ‘vere’ touche ed il gioco al piede è consentito), l’importante è ‘farsi le ossa’. Sono molto più utili nel processo di crescita sconfitte contro antagonisti – al momento – più validi, che facili affermazioni contro avversari – al momento – più deboli. A Salviano, gli Etruschini hanno mostrato la giusta dose di grinta e di cattiveria agonistica. I giocatori utilizzati: La Rosa, Brondi G., Vasile, Giusti, Paolini, Mazzoni (cap.), Capobianchi, Barba, Calderano, Daddi, Madrigali, Cavaliere, Castelli, Masi, Stasi, Persiani.

Riproduzione riservata ©